Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi tag: tv

A voi è piaciuto? Dico, la prima puntata (che poi sono due episodi) di Don Matteo 11, a voi è piaciuto? Che ne dite delle novità introdotte, tipo il nuovo capitano donna Anna Olivieri interprepato da Maria Chiara Giannetta? A giudicare dai dati auditel la prima puntata di Don Matteo 11 andata in onda su Rai Uno il giovedì 11 gennaio ha avuto molti telespettatori: 7 milioni e 632mila per uno share del 31,6%. Le novità introdotte sono di nuovi ingressi nel cast come Maurizio Lastrico il PM Marco Nardi, la giovane youtuber Maria Sole Pollio che interpreta Sofia e Simona Di Bella terzoo volto di Assuntina Cecchini la figlia del Maresciallo Cecchini interpretato da Nino Frassica, colonna portante della fiction insieme a Terence Hill (don Matteo). A conti fatti (dell’auditel) la fiction è piaciuta, a conti fatti a me un po’ meno. Non sono mai stata una fedele e appassionata spettatrice del prete in bicicletta per le strade di Spoleto che ficca il naso nei delitti, preferisco di gran lunga il Padre Brown rivisitato dalla Bbc in onda su Paramount Channel. Insomma vedremo stasera, 18 gennaio, come andrà la seconda puntata composta da due episodi e dove ci sarà anche il ritrovamento del cadavere un prete…

Elena

Annunci

Il concorso del Club del Giallo “Giallo fiorentino. Dedicato a Luca Bandini” è approdato su Tvl Pistoia, domenica 2 luglio e per questo ringraziamo l’associazione Giallo Pistoia per l’invito. Siamo stati ospiti della trasmissione Giallo Pistoia condotta da Stefano Fiori e Giuseppe Previti per parlare del Club del Giallo e del concorso Giallo fiorentino, lo ha fatto in modo perfetto come sempre Sonia Scartabelli che ha letto la presentazione che lei stessa ha scritto al libro di suo marito Luca Bandini. La trasmissione viene riproposta questa sera sempre su Tvl.


elena-e-sandraIl Club del Giallo dopo qualche problema “tecnico” è tornato in streaming su Piananotizie.it. Oggi 22 febbraio abbiamo parlato di serie tv (da quella che inizia stasera su RaiUno “la porta rossa” alle vecchie serie come Il Maresciallo Rocca, fino ai nuovi episodi del Commissario Montalbano) e poi, ovviamente anche di libri. Non solo. Abbiamo parlato anche dei nuovi appuntamenti del Club del Giallo alla Biblioteca CiviCa di Calenzano con il prossimo circolo di lettura che si terrà il 20 marzo alle 17.30 dedicato al libro di Gigi Paoli “Il rumore della pioggia”. Chi volesse partecipare può venire direttamente il 20 marzo oppure prenotare alla biblioteca la propria presenza.


cherif josy-clickCambio della guardia su Canale 38 Giallo, il canale tv dedicato alle serie del genere poliziesco e giallo. La terza (breve) serie di Cherif si è conclusa lunedì scorso lasciando i fan con il cuore sospeso: dopo due serie arriva il bacio (atteso) tra Kader Cherif e Adeline, ma lei se ne va a Parigi. La storia non è conclusa, infatti, Adeline se ne va da Lione per cercare di scoprire cosa c’è dietro la morte di suo fratello. Ma noi spettatori per sapere cosa accadrà dovremo attendere ancora, anche se sappiamo che la terza serie c’è già. La serie Cherif è stata una bella sorpresa. E non solo per la costruzione dei personaggi e il leggero umorismo del capitano Kader e per le storie, ma anche per il viaggio che noi spettatori facciamo a Lione. Paesaggi, scorci, colori, strade e non solo vengono raccontate nella serie tv aiutando lo spettatore a scoprire non solo il colpevole, ma anche una città.

Se Cherif se ne va arriva una nuova serie tv tedesca si tratta di Josy Click. Il primo episodio della serie va in onda lunedì 16 gennaio in prima serata. Josy è una poliziotta di Berlino e si annuncia una serie d’azione. Del resto i telefilm o le serie poliziesche gialle tedesche sono tra le migliori, vediamo se anche Josy Click lo conferma.


20170109_213136Lo so si dice sempre: meglio il libro del film. In alcuni casi, però, è buono anche il prodotto Tv penso a Montalbano (sceneggiatura dello stesso Camilleri -scrittore e sceneggiatore- che ha creato il personaggio e scritto libri sul commissario siciliano), penso a Manzini (scrittore, sceneggiatore autore dei gialli con protagonista il vicequestore Rocco Schiavone) e anche a Carlo Lucarelli che ha creato Coliandro nei libri, ma anche ricreato un nuovo Coliandro in Tv (complice anche la presenza dei Manetti Bros alla regia e l’attore Giampaolo Morelli). Non è così per I Bastardi di Pizzofalcone di Maurizio de Giovanni, libri che a me piacciono molto. La fiction in onda da lunedì 9 gennaio, secondo me, non è all’altezza dei libri. Lo so succede sempre (o quasi) così. Gli attori, Gassman per primo, sono molto bravi, quello che non mi convince molto è la sceneggiatura troppo frettolosa con dialoghi a volte banali, senza mordente per l’indagine, cosa completamente diversa dai libri dove si tiene il fiato sospeso, si vede Napoli e si entra nelle vite dei Bastardi. Questa è la prima impressione, vediamo se le prossime puntate saranno migliori.

Elena


banks veraFinale di stagione alla grande per Dci Banks ieri sera su Giallo Canale 38. La serie inglese ispirata al personaggio, Alan Banks creato da Peter Robinson, si è chiusa  lunedì 3 ottobre con due puntate di un episodio particolarmente bello. Per gli appassionati dell’ispettore Banks anche un finale a sorpresa. Al posto di Banks arriverà da lunedì 10 ottobre un’altra attesa serie Tv inglese: Vera. In Gran Bretagna sono già sei le stagioni andate in onda, da noi la serie è inedita. Anche questa fiction arriva in Tv da una serie letteraria, è tratta dai libri di Anna Cleeves che fino ad ora non sono stati tradotti in italiano. Protagonista della serie è Vera Stanhope interpretata da Brenda Blethyn, l’attrice de L’erba di Grace, per intenderci. Da quello che si dice in giro Vera è un tipo tosto, testardo alla ricerca del colpevole, qualcuno la paragona a una Montalbano d’oltre Manica, secondo altri, invece, la fiction sarebbe troppo teatrale, troppo ancorata allo stile letterario e molto simile come sviluppo dell’indagine al format della Signora in Giallo, la Jessica Fletcher che spopola da anni anche con le repliche. Staremo a vedere.

 

Elena


don-matteoDopo Padre Brown è sicuramente il prete-investigatore più famoso della Tv, anzi, per certi aspetti (o meglio generazioni) è il più amato: è don Matteo. La fiction approdata a Rai Uno nel 2000 con protagonista Terence Hill che dopo una giovanile stagione di pugni negli spaghetti-western insieme a Bud Spencer è diventato il prete in bisicletta che risolve i casi “gialli” meglio di chiunque altro. Dieci serie in totale per 220 episodi. Don Matteo piace anche se, rispetto ai primi anni in cui la fiction è andata in onda, ha ceduto il passo più all’aspetto “rosa” che al giallo. Piace al punto tale che Rai Uno ha deciso di riproporre le serie passate e adesso siamo alla numero 9: ogni domenica in prima serata l’intuitivo don Matteo in sella alla propria bicicletta risolve enigmi e riappacifica famiglie, mentre su Canale 5 va in onda la storia infinita de Il Segreto, la soap spagnola che sa tanto di “bolero” di Ravel. La sfida tra le due fiction popolari ha visto domenica scorsa 18 settembre arrivare testa a tesa Don Matteo con Il Segreto. In realtà è stata la soap spagnola a superare di un soffio il prete investigatore: 3,4 milioni di spettatori contro 3,3 milioni. Ma a vantaggio di Don Matteo sta il fatto che gli episodi riproposti sono in replica, quelli del Segreto no.

Elena