Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi tag: sesto fiorentino

Chiude in bellezza la prima edizione online de Il Maggio dei libri e delle rose, la rassegna di incontri, chiacchiere e atmosfere dedicata ai libri e agli autori di Apice Libri di Stefano Rolle. La casa editrice sestese ha accompagnato gli appassionati di storia locale nel mese di maggio e in attesa che l’avventura continui, domani 30 maggio si chiude con un incontro a noi del Club del Giallo molto caro. Tra l’altro il Club del Giallo come Radio Geronimo e Sesto Tv, la Libreria Rinascita a la biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino, sono stati tra gli organizzatori di questa edizione. Perchè domani per noi è una giornata particolarmente attesa? Domani 30 maggio alle 18 in diretta Facebook e Youtube sulla pagina di Apice Libri e del Club del Giallo si terrà un incontro-intervista con Riccardo Parigi e Massimo Sozzi. I due scrittori sestesi, fondatori del Club del Giallo, saranno intervistati dall’assessore del Comune di Sesto Fiorentino Massimiliano Kalmeta.


Tantissime persone sabato 26 ottobre per la premiazione della quinta edizione del concorso letterario Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini promosso dal Club del Giallo. La premiazione si è tenuta come sempre alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.

Ad aggiudicarsi il primo premio è stato Antonio Di Carlo con il racconto “Mi chiamo Akron”. Secondo classificato è stato Marco Bertoli con il racconto “L’uomo che siede davanti a te”, terzo classificato il racconto “La dama rossa” di Sabrina D’Errico.

Ecco gli altri selezionati: Sara Galeotti “L’età dell’oro”, Anna Cecioni “La casa”, Marzia Lucchesi “Calzerotti bucati, Federico Pelliccioni “Il rumore della storia”, Barbara Carraresi “Irrealismo”, Sandro Micheli “Avrei potuto…”, Fabrizio De Sanctis “Il giorno libero”.

I primi dieci racconti selezionati dalla giuria presieduta quest’anno da Gigi Paoli e dalla presidente onoraria Sonia Scartabelli, Riccardo Parigi e Massimo Sozzi del Club del Giallo, Donatella Fabbri, Giacomo Trallori, Vanna Scartabelli e Graziella Franchi, sono stati pubblicati nel libro “Crimini di provincia” edito da Apice Libri. Il concorso è nato nel 2015 per ricordare lo scrittore Luca Bandini e proprio da uno dei sui romanzi “Giallo fiorentino” prende il nome. Nella serata di premiazione alla presenza del sindaco Lorenzo Falchi e dell’assessore Massimiliano Kalmeta, è stato presentato anche il nuovo bando di concorso: la sesta edizione di Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini, con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino, è dedicato ad un’altra passione di Bandini: lo sport nella provincia toscana. La scadenza è il 30 giugno 2020.

Le foto sono di Gianni e di Laura


Un fatto di cronaca. Una bambina rapita e ritrovata 14 anni dopo chiusa in un container. Un illustre professore arrestato perché è “il mostro del Golfo”. Un figlio che si chiede chi in realtà sia suo padre e una madre che si chiede chi sia veramente sua figlia. Due persone che si trovano a dover fare i conti con la mancanza di aria e cercano l’ossigeno necessario per poter continuare a respirare nella vita in cui si trovano, anche se questa appare sempre di più come una gabbia. E l’unica gabbia dichiarata, il container che per 14 anni ha fatto da “casa” a Laura, è quasi una boccata d’ossigeno. E’ la trama di “Ossigeno” il libro di Sacha Naspini (edizioni e/o). Sono 200 pagine di lettura senza riprendere fiato. Un libro che non si può catalogare come “giallo” o “noir” come “giallo psicologico” o altro, sfugge ad ogni etichetta, per fortuna, ma si condensa sulle pieghe della nostra mente. La storia è scarna, senza orpelli, raccontata attraverso gli occhi di Luca il figlio dell’illustre professore “il mostro del Golfo”, attraverso il dramma della madre di Laura che ha visto scomparire sua figlia a soli 8 anni e la ritrova 14 anni dopo con una vita diversa, e attraverso le azioni di Laura che entra ed esce dal container come un animale dalla tana. Nella manipolazione del professore (mostro del Golfo) che “gioca” con la vita di una bambina per uno esperimento antropologico, saranno alterate anche le vite di Luca e della madre di Laura. Un finale a sorpresa lega ancora di più le storie dei tre personaggi lasciando un dubbio su dove in realtà si trovi l’ossigeno che permette di respirare e vivere.

Di Ossigeno ne parlerà un circolo di lettura della Libreria Rinasciata di Sesto Fiorentino alla presenza dello stesso autore Sacha Naspini il 23 ottobre alle 19.30.

Elena


Scarpette da corsa e libro: la Maratona 12 ore di lettura ha coinvolto, il 18 maggio, 68 persone, lettori che si sono alternati come in una staffetta tra quattro sedi (Biblioteche e associazioni) della Piana.

Nata da un’idea del Club del Giallo e SestoTv, la Maratona 12 ore di lettura è stata promossa insieme a Radio Geronimo (web radio con sede a Campi Bisenzio), la biblioteca CiviCa di Calenzano e la biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino.

E’ iniziata sabato 18 maggio alle 9 dalla biblioteca CiviCa di Calenzano con 17 lettori che si sono alternati nella lettura di estratti dai loro libri preferiti (tempo a disposizione massimo 10 minuti), aperta dal sindaco Alessio Biagioli.

Alle 12 la maratona si è spostata a Sesto Fiorentino (Unione operaia di Colonnata) sede del Club del Giallo e SestoTv dove si sono alternati altri 17 lettori con altrettanti libri, alle 15 la maratona si è spostata alla Biblioteca Ragionieri a Sesto Fiorentino dove hanno letto altri 17 lettori ed infine a Radio Geronimo a Campi Bisenzio dove la maratona si è conclusa dopo la lettura di altri 17 lettori.

Qualche curiosità: in un paio di casi i lettori hanno partecipato due volte alla maratona, in luoghi diversi leggendo libri differenti, Saramago e Borges gli autori più gettonati, ma non sono mancati i classici come Pinocchio. Tra i lettori un contributo da Bagnolet alle porte di Parigi da parte di Pierre che ha inviato un video messaggio di una lettura in italiano e poi tra i lettori anche il sindaco di Calenzano Alessio Biagioli e l’assessore alla cultura Irene Padovani, il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi e gli assessori Gabriella Bruschi e Massimiliano Kalmeta e l’assessore di Campi Bisenzio Monica Roso.

Sono stati raccolti una cinquantina di libri, consegnati da alcuni lettori durante la maratona, che verranno consegnati, insieme ad altri messi a disposizione dal Club del Giallo, alla nascente biblioteca Progetto di Lettura dell’Azienda ospedaliera di Careggi a Firenze il cui direttore del presidio è il dottor Fabrizio Niccolini.

La consegna avverrà nelle prossime settimane con una cerimonia pubblica. La maratona 12 ore di lettura è avvenuta in streaming e può essere visionata alla pagina Facebook Maratona 12 ore di lettura.


Ci sono scrittori che vanno oltre la loro popolarità, diventano personaggi e entrano nella vita dei lettori che diventano lettori appassionati, fan indiscussi. Uno di questi è Lovecraft a lui sono dedicati anche videogiochi e le sue creature immaginarie sono oggetti di culto di collezionisti insaziabili. Anche i luoghi (immaginari di Lovecraft) sono diventati per gli affezionati del genere, reali. Ed ecco allora che è nata una guida alla scoperta, o riscoperta, dei luoghi di Lovecraft. Si chiama proprio così “I luoghi di Lovecraft” ed è stata scritta da… no questo non lo rivelo. Per ora. E’ un libro originale, una guida immaginaria dove si racconta in modo ironico il mondo dell’atore che ha influenzato la letteratura horror. Ricostruita come una vera e propria guida a cavallo tra 800 e 900 con tanto di mappe e disegni e informazioni utili per i tuiristi, è un’opera collettiva (e qui svelo gli autori) curata magistralmente da Michele Mingrone, Sara Vettori e Caterina Scardillo. Non mancano nella guida anche le ricette di cucina, tipiche esperienze gastronomiche che un viaggiatore deve fare quando si trova in luoghi che sta per conoscere. Ciascuono degli autori si è occupato di una parte della guida ispirati, tutti, dall’amore e dalla profonda conoscenza di Lovecraft e dei suoi libri. Poichè i tre autori sono anche un po’ “burloni” e molto ironici si sono divertiti a firmare il quaderno con nomi “dell’epoca” e quindi la guida porta la firma di Mister Jerome K.Adams, Miss Deliverance Davenport (vivente in altra forma) e di Miss Abigail Harvey (vivente), il divertimento ha poi coinvolto altri collaboratori tutti fan dello scrittore statunitense e quindi la guida si è arricchita dei contributi di: Ethel Hobson in Dunphy, Mister Rufus T. Snodgass, Andrew Littlemeow e Melvil B. Thomas, al secolo Federico Guerri, Andrea Meucci, Mendi Ben Temine e Enrico Panzi. Se siete appassionati di Lovecraft dovete leggere il libro, se non lo siete lo dovete leggere perché entrerete in un mondo fantastico e se pensate che i libri gialli non c’entrino nulla con il genere di Lovecraft dovete per forza leggerd la guida perché si scopre sempre qualcosa che mai avremmo immaginato.

Il libro è edito NPE. Il libro è stato presentato il 22 febbaraio alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.

Elena

 


La 12 ore di lettura si è conclusa. E noi del Club del Giallo dobbiamo ringraziare tutti: dai nostri soci, alle associazioni con le quali abbiamo portato aventi questa maratona di lettura, dai Comuni che ci hanno dato il patrocinio e agli amministratori che hanno partecipato leggendo un libro a loro caro. Ringraziamo soprattutto gli amici di Sesto Tv che dalle 10 alle 22 del 24 novembre sono stati negli studios di Colonnata a Sesto Fiorentino per permettere che la maratona di lettura diventasse un momento di condivisione grazie allo streaming. Ringraziamo Giallo Pistoia, la biblioteca CiviCa di Calenzano e Radio Geronimo che ha preso il testimone dalle 18 alle 22 in perfetta sintonia con il progetto. E’ vero, ci sono stati dei black out, per motivi tecnici, e di questo ci scusiamo con chi ha seguito l’intera 12 ore di lettura. E’ stata la prima esperienza di questo tipo che ha collegato in streaming tre realtà associative diverse. La prossima volta faremo meglio. Il Club del Giallo vuole ringraziare tutti gli amici che sono venuti a leggere facendoci partecipi del vostro amore per i libri, leggendo alcune pagine del libro preferito. Grazie perché leggere fa bene alla mente, certo, ma anche al cuore e fa crescere il numero degli amici.


Vi piace leggere? Vi piace leggere a voce alta? Vorreste consigliare un libro? Partecipate alla “12 ore di lettura” la maratona di lettura che coinvolge quattro comuni, quattro associazioni e due biblioteche. Sabato 24 novembre dalle 10 alle 22 tra Sesto Fiorentino, Campi Bisenzio e Pistoia si terrà la “12 ore di lettura”.

La 12 ore di lettura nasce con l’idea di far conoscere i libri e fare apprezzare la lettura ad alta voce, invogliare a leggere un libro facendone “assaggiare” una piccola parte. La maratona di lettura si terrà sabato 24 novembre dalle 10 alle 22 e vedrà coinvolti quattro comuni (Sesto Fiorentino, Pistoia, Campi Bisenzio e Calenzano) che hanno dato il patrocinio, quattro associazioni (Il Club del Giallo di Sesto Fiorentino, Sesto Tv Web, Radio Geronimo di Campi Bisenzio) e le biblioteche San Giorgio di Pistoia e CiviCa di Calenzano.

La 12 ore di lettura si svolge come una staffetta letteraria e sarà in streaming sia sul social Facebook che su Youtube e Sestotv.
Il via della maratona di lettura sarà alla sede del Club del Giallo e di Sesto Tv Web (Unione operaia di Colonnata piazza Rapisardi 6 a Sesto Fiorentino) dove le letture si terranno dalle 10 alle 14 e poi dalle 14 alle 18 si sposterà alla biblioteca San Giorgio di Pistoia con l’associazione Giallo Pistoia e dalle 18 alle 22 si sposterà a Radio Geronimo.

Hanno dato la propria disponibilità a partecipare il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, l’assessore di Sesto Fiorentino Massimiliano Kalmeta, il sindaco di Campi Bisenzio Emiliano Fossi, il sindaco di Calenzano Alessio Biagioli e l’assessore alla cultura di Calenzano Irene Padovani.

Modalità di svolgimento: ogni partecipante ha 10 minuti per presentarsi (nome, cognome, autore, titolo del libro e pagina della lettura). In totale ogni ora ci sono 6 persone.
Chi può partecipare: solo i maggiorenni. Non possono partecipare gli autori che vogliono leggere i propri libri.

Cosa possono leggere: qualsiasi genere letterario.

La mail di partecipazione è: sesto@maratonadilettura.it

 


Il Club del Giallo è a Firenze Libro Aperto dal 28 al 30 settembre alla Fortezza da Basso di Firenze. Siamo allo stand J9 del primo piano e dividiamo lo spazio con Giallo Pistoia. E’ infatti grazie a Giallo Pistoia che il Club del Giallo ha potuto essere presente alla manifestazione libraria del capoluogo toscano. Allo stand hanno lavorato i nostri soci che durante le giornate incontreranno i visitatori. E per loro, per i visitatori, ci saranno alcune simpatiche novità e gadget che vengono messi a disposizione.

Ci sono anche gli appuntamenti con gli autori. Venerdì 28 alle ore 16, nella sala Tokio Caffè, mentre sabato 29 settembre alle 19 Giuseppe Previti presenta Massimo Sozzi, Riccardo Parigi e Bruno Ialuna, per parlare di “Complotto in riva all’Arno”, “Artiglio di Satana” e “Il collezionista di ricordi”.
Incontro presso Sala Pereira

 


In Italia si leggono pochi libri. Lo sento ripetere spesso. In Gran Bretagna, in Francia e in Germania si legge molto di più. Sento spesso fare questi paragoni, e mi chiedo: che sia un problema di trasporti pubblici? Di presenza della metropolitana? Si, insomma, a Londra, come a Parigi o Berlino ci sono tante persone che leggono libri a bordo della metro durante gli spostamenti da casa a lavoro. Certo potrebbe essere… Che si tratti di economia circolare: se faccio viaggiare su mezzi pubblici comodi e soprattutto che transitano spesso e raggiungono tutte le destinazioni aumento anche la crescita culturale del Paese? Chissà! Mah, certo non sono argomenti per me, io volo basso. Però amo leggere. E accolgo con favore quelle idee e proposte che permettono di creare occasioni di lettura. E così un giorno Sara titolare di Edicola e Non solo di via Donatello a Sesto Fiorentino ha chiesto al Club del Giallo di organizzare un circolo di lettura nello spazio antistante la sua edicola. Occasione è stata l’uscita dei libri Passione Noir. E così il 12 settembre alle 18, mentre il sole piano piano si abbassava, un gruppo di persone ha partecipato alla discussione su libri gialli, noir e serie tv, leggendo il libro di Pietro Colaprico “La strategia del Gambero”. E’ stata un’esperienza piacevole come lo è sempre quando si ha l’opportunità di condividere la lettura. La prossima volto, lo promettiamo, faremo un circolo di lettura “ad alta voce” e chissà in quale “location”…

Ah, se volete un consiglio di lettura, se vi piacciono i gialli un poco neri, gli autori italiani contemporanei, le scene di azione, ma anche lo spionaggio, la provincia italiana e i finali a sorpresa, mi sento di consigliare La strategia del Gambero, tiene con il fiato sospeso. Buona lettura

Elena


Ce l’abbiamo fatta. Siamo riusciti a tempo di record a sistemare la nuova sede e ad inaugurarla giovedì 6 settembre alle 19. Si, insomma, qualche minuto dopo, perché anche noi ci siamo lasciati trascinare dai ritardi “istituzionali”: si dice un’ora e poi (ahimè!) si ritarda. Comunque la nostra sede del Club del Giallo adesso è stata aperta e presto avremo anche un orario di effettiva apertura per tutti i soci che vorranno usufruire di questo spazio per leggere, commentare, trascorrere qualche ora con altri soci, discutere e prendere in prestito i libri.

La sede del Club del Giallo si trova all’interno dell’Unione operaia di Colonnata a Sesto Fiorentino in piazza Rapisardi 6. Siamo vicini di casa di Sesto Tv e della Soffitta. E questa vicinanza ci onora e speriamo anche di poter presto sviluppare nuove e proficue collaborazioni. Oltre ad allestire la sede, dove sono presenti un migliaio di volumi di letteratura gialla e noir molti dei quali frutto di donazioni dei nostri soci e altri “salvati” dai cassonetti dei rifiuti, ci siamo divertiti anche ad arredare un salottino che potrà essere utilizzato sia dai soci del Club che dai frequentatori di Sesto Tv. Il filo conduttore che lega questi spazi, neanche a dirlo, è il giallo: gialli sono i divieti e i fiori e una particolarità del nostro spazio sono i quadri contenenti libri. Li amiamo così tanto i nostri libri che abbiamo sentito il bisogno di diffonderli anche sulle pareti. Al taglio del nastro, giallo, erano presenti il presidente dell’Unione operaia di Colonnata Francesco Mariani che ringraziamo insieme ai tutti i soci della Cdp, di averci ospitato, la nostra presidente Sandra Nistri, la presidente onoraria del concorso Giallofiorentino dedicato a Luca Bandini, Sonia Scartabelli, i “nostri” scrittori Riccardo Parigi e Massimo Sozzi, l’insostituibile Gianni Bellandi (per l’occasione anche fotografo) e tanti soci e amici, dal gruppo di Sesto Tv a quello di Radio Geronimo, dai colleghi di Piananotizie a Tuttosesto e ai nostri insostituibili soci che ci hanno aiutato e ci sostengono perché è grazie a loro che il Club può continuare a diffondere la passione per la lettura di genere. Un grazie particolare anche all’assessore Massimiliano Kalmeta che nonostante gli impegni di lavoro è riuscito a farci visita. E grazie anche a coloro che hanno preparato il buffet giallo.

Da ottobre la nostra sede sarà aperta. Vi terremo informati sugli orari di apertura. Un grande grazie (giallo) a tutti. Smack!

Elena