Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi tag: incontri

“Il Giallo in bianco e nero” è il primo di tre incontri che il Club del Giallo terrà alla Biblioteca di Signa (Firenze) nel mese di ottobre, mese dedicato alle biblioteche. Il programma della biblioteca signese si intitola “Ma dove? In biblioteca”. Il primo incontro del Club del Giallo è il 6 ottobre alle 18.30 alla Biblioteca Boncompagno da Signa, Elena Andreini e Sandra Nistri parleranno dei classici della letteratura gialla (da Chesterton a Rex Stout a Simenon) con letture e curiosità sulle trasposizioni televisive di ieri e di oggi. Insieme a Sandra ed Elena c’è anche la Chef Sabrina Caterina Rossello che proporrà una ricetta di dolcetti ispirati alle letture, dolcetti che verranno offerti ai partecipanti.

Il secondo incontro è il 13 ottobre alle 21.15 dal titolo “A tavola con Montalbano e gli altri detective” letture e curiosità con la presenza di un medico che commenterà i tipi di alimentazione dei personaggi protagonisti dei gialli (Carvalho, Montalbano, Coliandro, Schiavone…) a cura di Riccardo Parigi.

Il terzo incontro è il 20 ottobre alle 18.30 con “Il giallo a colori” incontri finale dedicato ai gialli “particolari” che scivolano in altri generi letterari come i vecchietti-detective di Malvaldi o le storie di Alice Allevi della scrittrice Alessia Gazzola.

 

Annunci

gatto gialloSe vi piace il giallo, e se leggete qui vi piace il giallo, allora questa sera non potete perdere Il Club del Giallo alla Festa sociale del benessere popolare a Carraia (Calenzano). Noi del Club ci saremo insieme ad alcuni vincitori del primo concorso letterario Giallo Fiorentino e all’editore del primo libro di racconti dedicati al giallo di provincia, Stefano Rolle di Apice Libri. Ecco qualche informazione: ore 21 a Carraia nell’area del campo sportivo, Giallo Fiorentino con il Club del Giallo per parlare, leggere, curiosare tra le pagine “gialle” della letteratura e per qualche consiglio di lettura.


gatto gialloCrescono e si moltiplicano le esperienze di contaminazione tra il genere letterario poliziesco, thriller o giallo e la cucina, il cibo, la gastronomia. Esperienze che a noi del Club del Giallo piacciono molto anche perché tra i nostri soci c’è una personal chef, Sabrina, che “cucina e cucina con i libri”. Ecco una rassegna in arrivo: si tratta di Gialli a Ischia 4 giornate di laboratori gastronomici e del pensiero curata da Edizioni Zero con alcuni autori locali. La rassegna si terrà dal 6 al 9 luglio all’Hotel Terme La Romantica a Sant’Angelo Ischia. Il 6 la rassegna si aprirà alle 20.45 con una cena con i classici del giallo e un incontro con un autore locale. Il 7 luglio alle 18 laboratorio il pensiero laterale applicato alla lettura dei gialli, partecipazione gratuita e alle 19 “prepariamo un piatto insieme allo chef e a Nicola” e poi cena napoletana con i personaggi di un giallo. Venerdì 8 luglio alle 18 di nuovo laboratorio questa volta di preparazione alla cena con delitto, la cena e dopo cena giochi e riflessioni su come si indovina l’assassino. Il 9 luglio alle 18 preparazione della cena insieme allo Chef e a Michela e poi incontro con l’autore e i suoi personaggi.


IMG_3939Il conto alla rovesce è iniziato. Per il Club del Giallo e per gli appassionati di questo genere letterario un appuntamento da non perdere sabato 21 maggio. Alle 17 alla Libreria Rinascita di via Gramsci a Sesto Fiorentino, nell’ambito della rassegna Maggio di Libri, si terrà la presentazione del libro Il Club del Giallo, i migliori racconti del concorso lettìeerario Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini. Durante il pomeriggio si terranno letture, commenti, divertimenti con alcuni autori all’interno del libro edito da Apice Libri e la presentazione della seconda edizione del concorso letterario giallo la cui scadenza è il 31 luglio.

Se vi piace il giallo, se amate scrivere, se volete trascorrere un po’ di tempo di modo diverso, se siete curiosi, insomma chi ama il Giallo ci segua.


MalvadiUscito il 21 aprile scorso e già primo in classifica di vendita. “La battaglia navale” l’ultimo libro di Marco Malvaldi dove si racconta una nuova avventura dei vecchietti-detective, ha conquistato i lettori. Marco Malvaldi ancora una volta ha conquistato i lettori e lo ha fatto alla Biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino, invitato insieme al Club del Giallo, a presentare il suo libro. Iniziativa che ha aperto Maggio di Libri la rassegna promossa dal Comune di Sesto Fiorentino. La sala Meucci della Biblioteca era strapiena e lo scrittore di Vecchiano (“il secondo dopo Tabucchi” come ricorda lo stesso Malvaldi scherzandoci sopra) ha divertito e discusso con il pubblico, ha risposto alle domande e ha raccontato aneddoti e storie legate ai suoi libri e alla serie Tv andato in onda su SKY dei personaggi di Pineta. Uno spettacolo più che una presentazione, per un incontenibile Malvaldi stanco ma felice per la nuova uscita del libro.

La storia non ve la racconto, vi dico solo che a Pineta c’è un omicidio all’anno (cit. da La battaglia navale), ma non quanto a Cabot Cove (cit. Malvaldi). Quest’anno è toccato ad una badante ucraina. Ma i vecchietti che non sanno come passare il tempo non si fidano mai di nessuno neppure delle apparenze. E così scatta una nuova indagine con tanti indizi che lo scrittore mette nel libro per far partecipare il lettore. E ci riesce. Il libro è godibile ed è una garanzia per chi ama i vecchietti. Grazie a Malvaldi, infatti, la terza (o quarta?) età è stata sdoganata e scoperta anche da altri scrittori.

Malvaldi, però, ha confessato che per adesso per quest’anno non scriverà dei vecchietti, ma lo abbiamo detto prima, gli omicidi a Pineta (per ora) accadono una volta l’anno.

Elena

Foto di Roberto Vicario


gialloSiamo arrivata al traguardo della prima edizione del concorso Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini e promosso dal Club del Giallo. La giuria sta lavorando per preparare la classifica. I nomi dei vincitori saranno resi noti il 31 ottobre 2015 alle 17 in occasione della serata di premiazione che si terrà alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.


giallo 4Siamo proprio all’ultimo tuffo, ma proviamoci. Parte il premio Scerbanenco.

Un premio per un racconto giallo e quattro appuntamenti, a luglio, con scrittori italiani. Nel 2015 Lignano sabbiadoro celebra così lo scrittore Giorgio Scerbanenco che negli ultimi anni visse proprio nella località balneare friulana, dove scrisse e ambientò alcuni romanzi (da “La sabbia non ricorda” a “Al mare con la ragazza”) e moltissimi racconti.

La Biblioteca di Lignano, che da sei anni organizza una serie di appuntamenti estivi in ricordo del maestro del noir italiano, custodisce inoltre l’Archivio Scerbanenco, affidato alla città dalla famiglia: i dattiloscritti originali, i libri, le sceneggiature cinematografiche delle sue opere ma anche oggetti personali, come la macchina da scrivere con la quale lo scrittore lavorava ai suoi “delitti di carta”.

Quest’anno, grazie alla collaborazione dell’amministrazione comunale e del quotidiano friulano “Messaggero Veneto”, è stato infatti bandito un concorso per aspiranti giallisti, “Premio Scerbanenco@Lignano”.

Come partecipare? Si concorre inviando un racconto giallo inedito, in lingua italiana e che non sia stato premiato o segnalato in altri concorsi.

I racconti, di lunghezza non superiore alle 10.000 battute (spazi compresi), dovranno essere inviati via mail entro venerdì 31 luglio all’indirizzo scerbanenco@lignano.org con indicazione del nome, cognome, indirizzo e numero di telefono dell’autore.

Intanto a luglio, nuova edizione della rassegna Omaggio a Giorgio Scerbanenco.

Si parte martedì 7 luglio alle 18.30 con Alessandro Bongiorni, che presenta “La sentenza della polvere” (Piemme), un romanzo molto scerbanenchiano ambientato a Milano. Quindi, martedì 14, sarà la volta del pdovano Matteo Strukul, con una doppia presentazione: lo scrittore ha infatti pubblicato “La Ballata di Mila” e “La giostra dei fiori spezzati” (Mondadori). Si prosegue martedì 21 con un ritorno: a Lignano interverrà infatti Patrick Fogli, già noto ai lettori friulani, che presenterà la sua ultima opera: “Io sono Alfa” (Piemme) Infine, martedì 28, sarà la volta di Roberto Riccardi, con “La firma del puparo” (edizioni e/o).

PREMIO SCERBANENCO@LIGNANO

Regolamento

1) Cecilia e Germana Scerbanenco, in collaborazione con il Messaggero Veneto e la Città di Lignano Sabbiadoro, bandiscono la prima edizione del PREMIO SCERBANENCO@LIGNANO, in ricordo dello scrittore Giorgio Scerbanenco che visse nella località friulana, nella cui Biblioteca comunale è conservato l’Archivio (libri, documenti, lettere, manoscritti…) depositato dalla famiglia.

2) Si concorre inviando un racconto giallo inedito in lingua italiana che non sia stato premiato o segnalato in altri concorsi.

3) I racconti, di lunghezza non superiore alle 10.000 battute (spazi compresi), dovranno pervenire entro venerdì 31 luglio 2015 all’indirizzo mail scerbanenco@lignano.org con indicazione del nome, cognome, indirizzo e numero di telefono dell’autore. Non sono previste tasse di lettura. Si fa divieto di usare pseudonimi.

4) I racconti saranno esaminati da una giuria formata da Cecilia Scerbanenco, Mara Lessio (funzionario pubblica amministrazione), Oscar d’Agostino (giornalista del Messaggero Veneto), Piergiorgio Nicolazzini (agente letterario) e Nicoletta Talon (bibliotecaria).

5) Le tre opere designate vincitrici (prima, seconda e terza classificata) saranno premiate con la pubblicazione sul Messaggero Veneto. La premiazione dei vincitori avrà luogo il 4 settembre 2015 a Lignano Sabbiadoro.

6) La Giuria si riserva il diritto di assegnare premi ex-aequo in caso di opere che riterrà di uguale valore. La Giuria si riserva anche di segnalare altri racconti: i nomi degli autori saranno pubblicati sul Messaggero Veneto.

7) I racconti inviati al Premio (tutti o una selezione, a discrezione della Giuria) potranno essere pubblicati in una raccolta edita per l’occasione.

8) L’esito del concorso sarà reso noto entro il 23 agosto 2015 mediante un comunicato stampa e la pubblicazione sul Messaggero Veneto.

9) La partecipazione al premio comporta l’accettazione e l’osservanza di tutte le norme del presente regolamento.