Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi tag: club del giallo

Rileggevo Scerbanenco l’altro giorno e mi sono emozionata di nuovo, come mi era capitato le prime volte che lo avevo letto. Le sue storie sono sì storie poliziesche, ma sono ritratti di città, di una città come Milano che negli anni 60 piano piano si avvicinava a diventare “la Milano da bere” e la “Milano nera”, il ritratto di una città piccola o grande, secondo me scaturisce nella sua realtà proprio dai romanzi gialli. Si pensi a Loriano Macchiavelli o a Lucarelli che raccontano Bologna, oppure a Biondillo che racconta la periferia milanese. La periferia, la provincia quella nera che custodisce segreti e manie. Quanto il “giallo” racconta la provincia? Ne parleremo sabato 15 luglio, alla Festa Sociale organizzata dalla Società per il benessere popolare, a Carraia (Calenzano) alle ore 21,30. Il titolo dell’incontro è “GIALLO IN PROVINCIA:il territorio raccontato dalle storie poliziesche”. Saranno ospiti Davide Savorelli e Luigi Bicchi che presenteranno i loro libri.

Tra appassionati di libri gialli si sa si cerca di collaborare. Ed è quanto sta accadendo tra il Club del Giallo e Giallo Pistoia l’associazione pistoiese più “anziana” della nostra. La collaborazione è iniziata da un po’ di tempo e proprio ieri si è concretizzata in un nuovo rapporto di amicizia e scambio di informazioni: Sonia del Club del Giallo è stata ospite della trasmissione Giallo Pistoiese di Tvl per registrare la trasmissione che andrà in onda sulla tv pistoiesa domenica 25 giugno alle 17. Poi ci saranno le repliche. Sonia ha ricordato come è nato il Club del Giallo e il terzo concorso Giallo fiorentino dedicato a Luca Bandini la cui scadenza è il 15 luglio. Buona visione!


L’avete letto l’ultimo libro di Carlo Lucarelli? Intrigo italiano? Vi è piaciuto? A me moltissimo, del resto Lucarelli è uno dei migliori scrittori italiani e anche uno dei migliori di libri gialli. Se vi è piaciuto o se non vi è piaciuto, se l’avete letto o se non l’avete letto, se volete discuterne con qualcuno, insomma se volete partecipare al circolo di lettura del Club del Giallo ecco lo potete fare. L’appuntamento è il 27 giugno alle 17.30 alla biblioteca CiviCa di Calenzano. Noi saremo lì… vi aspettiamo!


Il Club del Giallo è stato ospite venerdì 16 giugno de “Il tè del venerdì” il programma in streaming promosso da Sesto Tv e Piananotizie. Negli studi di Sesto Tv insieme all’assessore Massimiliano Kalmeta, non in veste di assessore, ma di appassionato lettore di gialli, abbiamo parlato delle nuove uscite in libreria e delle serie Tv.

Per chi si è perso la trasmissione, la può rivedere qui


L’attesa per gli appassionati delle serie Tv poliziesche e, in particolare per Cherif, si è conclusa e ieri sera 24 aprile abbiamo potuto vedere la nuova serie quasi in contemporanea con la Francia. E non ha deluso. Certo qualcosa è cambiato da quando Adeline (sette mesi fa) ha lasciato Lione e la Polizia per un periodo di pausa a Parigi. Per cosa lo ha fatto: per seguire il fidanzato o per cercare le tracce dell’omicidio del fratello? Adesso è tornata, ma alcune cose sono cambiate e anche lei stessa è cambiata, meno pungente e più “disponibile” ad accettare la corte di Cherif che, però, sembra non corteggiarla più visto la nuova (antipatica) fidanzata (che poi è la preside della scuola di sua figlia). In questa tormentata storia d’amore che vacilla ad ogni piè sospinto, si inseriscono due storie gialle intriganti e molto efficaci. Insomma Cherif (anche se lievemente ingrassato e forse per questo migliorato) non ha perso il gusto per “giocare” e citare le classiche serie poliziesche della tv senza perdere l’intuito e trovare il colpevole.

Elena


Curiosità sulle serie tv e sui libri in uscita sono stati gli argomenti del Club del Giallo ospite, venerdì 17 (noi non siamo superstiziosi) al Tè del venerdì il talk show semiserio di SestoTv e Piananotizie. Sandra ed Elena, insieme alla collega Rebecca, hanno parlato di Pane di Maurizio de Giovanni, l’ultima avventura dei Bastardi di Pizzofalcone, de Il rumore della pioggia di Gigi Paoli e de Il Commissario Soneri e la legge del Corano di Valerio Varesi: ospiti tutti e tre gli autori della biblioteca CiviCa di Calenzano. Varesi sarà ospite di Marco Vichi giovedì 23 marzo alle 21, mentre Maurizio de Giovanni sarà ospite del Club del Giallo sempre a CiviCa sabato 25 marzo alle 17 e Gigi Paoli sarà ospite del Club del Giallo a Civica il 27 marzo alle 21.

Ecco per chi ha perso la puntata del Club del Giallo al Tè del venerdì:


“Assassinio à la carte” è il titolo di un giallo tedesco scritto da Brigitte Glaser. Lasciata la Foresta Nera, Katharina è tornata a Colonia, dove l’avevamo incontrata per la prima volta, vi ricordate i tempi del Bue D’Oro? Be’, giorni lontani: ora Katharina la rossa ha un ristorante tutto suo, il Giglio Bianco, che fa arrivare sul tavolo dei suoi ospiti prodotti esclusivamente biologici e a km zero. Ma nonostante la passione e l’entusiasmo, non è che le cose vadano benissimo. Come se non bastasse, tra un cavolo e una vinagraitte, arriva puntuale il cadavere, tanto più mascherato da cannibale. Se ve lo stavate chiedendo, l’ostetrica Adela è sempre lì, accanto a lei. E aiuterà Katharina anche questa volta, alle prese con loschi e “turchi” affari un po’ più grossi del solito.

“Congratulazioni per il tuo ristorante!”
Non avrebbe potuto scegliere un momento peggiore.
“Domani chiudiamo.”

A Colonia, nel vivace quartiere turco di Mülheim, la cuoca Katharina ha aperto il suo primo ristorante. Il Giglio Bianco ha un lungo tavolo dove tutti i commensali mangiano assieme, incrociando brindisi, sguardi e, si spera, nuovi amori. Per raggiungerlo bisogna percorrere la Keupstraße, tra i vivaci colori delle spezie e la ferramenta del signor Özal che offre sempre il tè ai suoi clienti. Ma gli affari non vanno bene. Persino il carnevale sembra grigio quest’anno, e la cattedrale più minacciosa. Quando davanti all’ingresso del Giglio Bianco viene trovato il cadavere di un uomo mascherato da cannibale, le cose precipitano. A quanto pare, cercava di entrare nel suo locale. Questa volta però, oltre alla sua amica Adela, Katharina avrà dalla sua anche uno spassoso trio di ex poliziotti in pensione, che conoscono il quartiere turco e le sue storie come le proprie tasche. E del bel tenebroso Tyfun, ci si potrà fidare?

Brigitte Glaser è nata nella Foresta nera nel 1955 e vive da molti anni a Colonia. Oltre alle serie sulla cuoca Katharina Schweitzer e a quella precedente su due detective donne, Glaser ha pubblicato diversi libri per ragazzi. Questo è il terzo romanzo tradotto in italiano, dopo Delitto al pepe rosa (2015) e Morte sotto spirito (2016). Il suo romanzo Bühler Höhe (2016) ha scalato le classifiche in Germania.

“La prima donna ad entrare a far parte dell’olimpo letterario degli chef investigatori.” la Repubblica

“Unendo la passione per le trame noir con quella per la cucina la scrittrice tedesca ha tirato fuori una chef che si fa detective (brava ai fornelli come nelle indagini).” Amica

Traduzione dal tedesco di Alessandra Petrella. Emons: Gialli tedeschi. Uscita in libreria il 31 marzo