Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi categoria: Gialli in arrivo

Arriva in libreria la quarta indagine dell’investigatore privato Galeazzo Trebbi. “Il bibliotecario di via Gorki” è la nuova avventura dell’investigatore Trebbi creato dalla penna di Massimo Fagnoni (Fratelli Frilli editori). La trama. La scomparsa di un ambulante nordafricano sembra non interessare a nessuno. Solo il bibliotecario di via Gorki se ne preoccuperà dando l’allarme che sarà raccolto dall’investigatore Galeazzo Trebbi che con l’aiuto della polizia porteranno l’indagine verso verità nascoste tra le pieghe di una città annoiata e fredda dove nessuno è davvero innocente e nulla è realmente come appare. Dopo il buon successo di “Bologna non c’è più’ ” e “Il giallo di Caserme Rosse” Massimo Fagnoni spinge la narrazione e il suo protagonista in territori attuali e scomodi di disagio, emarginazione, odio e razzismo.

Annunci

Tutto dovrà risolversi in cinque round. Su un ring improvvisato all’interno di un hangar fatiscente si sta svolgendo un combattimento clandestino. Nessun colpo è escluso, nessuna regola può fermare i due avversari che puntano solo all’annientamento reciproco. Uno scontro definitivo tra due uomini costretti dalla vita e dalle circostanze a salire su quel quadrato e a combattersi senza pietà. Perché solo chi vincerà potrà tornare a casa. Contemporaneamente, un’altra battaglia, quella per il controllo dei traffici illeciti delle zone più ricche di Roma (il nord e il centro), sveglia la Capitale con un Capodanno di sangue. I titoli dei giornali lanciano la notizia che in città, in una sola notte, sono stati messi in fila undici cadaveri. Undici ammazzati.

La risposta dello Stato, con una raffica di arresti e l’annuncio della decapitazione del cartello criminale che controlla una grossa fetta della città, non convince però il commissario Avitabile: la faccenda non è chiusa. Sa che quella carneficina rappresenta solo il primo tempo di una guerra che ben presto insanguinerà l’intera Roma, trasformandola in terra di nessuno. Scandito dai ritmi del combattimento, evento in cui convergeranno i destini di tutti i protagonisti, Quinto round è il racconto di una guerra quotidiana, quella che viviamo ogni giorno nelle nostre città, combattuta in silenzio da personaggi non sempre limpidi, costretti a muoversi in bilico, lungo il confine ambiguo del legale e dell’illegale, del giusto e dello sbagliato e, in definitiva, del bene e del male.

Gianluca Ales (Roma, 1967), giornalista, è conduttore e inviato di SkyTg24. Nel corso degli ultimi anni ha coperto i principali conflitti in Medio Oriente e Asia: dall’Afghanistan al Libano, dalla Libia a Gaza, è specializzato in terrorismo islamico e scenari di crisi. Scandito dai ritmi del combattimento, evento in cui convergeranno i destini di tutti i protagonisti, Quinto round è il racconto di una guerra quotidiana, quella che viviamo ogni giorno nelle nostre città, combattuta in silenzio da personaggi non sempre limpidi, costretti a muoversi in bilico, lungo il confine ambiguo del legale e dell’illegale, del giusto e dello sbagliato e, in definitiva, del bene e del male.


“Il bosco di Mila” di Irma Cantoni (Ed. Libro/mania) Brescia. Durante una gita nel bosco di Mompiano poche ore prima della notte di Santa Lucia, che qui ha molte tradizioni, viene rapita Mila una bambina nipote di Manlio Morlupo ricco ed influente personaggio della zona. Sparisce anche Xixi una compagna di classe di Mila. Le indagini vengono affidate al capo commissario Vittoria Troisi che si trova in questa ricca città perché vi è stata trasferita da Roma, sua citò natale, dopo un grave incidente. La donna, dalla personalità complessa in un ambiente che sente estraneo,  accetta l’incarico guidata dal suo fantasma e sempre con il giovane agente Mirko Rota.
Si scoprono così vicende torbide nella famiglia Morlupo e situazioni di vendette e rancori che risalgono addirittura alla seconda guerra mondiale e anche agli anni di piombo. Questo è il libro di Irma Cantoni “Il bosco di Mila”, un crescendo di colpi di scena ed emozioni che coinvolgono il lettore fino all’ultima pagina.


“La scommessa del centravanti” è il libro di Daniele Grillo Valeria Valentini pubblicato da Fratelli Frilli Editori.
La quarta indagine del commissario Elia Marcenaro stavolta è alle prese con un omicidio avvenuto nel mondo del calcio genovese.
Al fischio finale di una partita al Luigi Ferraris di Genova, il centravanti soprannominato l’Alchimista per le magie con il pallone compiute nei campi da gioco viene assassinato. Marcenaro verrà catapultato in una realtà che fino a quel momento era abituato a seguire svogliatamente scorrendo le pagine dei giornali.
Dopo il buon successo de “L’inedito di De Andrè” (Fratelli Frilli Editori 2016) la oramai collaudata coppia di scrittori genovesi si mette alla prova con un romanzo giallo ambientato nel mondo del calcio.
La trama. Il talento uruguaiano Cardanyo è spompato da un paio di giornate, il Chiavari alla prima stagione in A annaspa come sempre e il vice allenatore preme col mister per dare un’opportunità a quella punta pescata da una serie minore nel mercato di riparazione. È il momento dell’esordio del non più giovane Roberto Galanti, e l’inizio di una parabola che porterà la terza squadra ligure a giocarsi una miracolosa salvezza sparigliando i piani di altri club. Ma dopo un epico match contro la capolista allo stadio Ferraris di Genova, il centravanti soprannominato l’Alchimista per le magie confezionate dal calcio d’angolo viene assassinato. Marcenaro dovrà allora concentrarsi sul caso dello stadio di Marassi, delegando al vice Solani il compito di trovare il modo di acciuffare l’inafferrabile serial killer degli animali. Intanto, nell’appartamento del commissario a Capo Santa Chiara, gli occhi della piccola Eleonora Giulia sono ancora spenti. Lo sono da quando un gruppo di terroristi mutò per sempre l’ordine naturale delle cose, lasciandola sola sulla spiaggia di Saint Malo tormentata dalla burrasca.

Daniele Grillo nasce a Genova il 7 gennaio 1979. Laureato in Giornalismo, editoria e comunicazione multimediale, da più di dieci anni racconta la sua Liguria sulle pagine de Il Secolo XIX.

Valeria Valentini nasce a Genova il 10 giugno 1978. Una laurea in Chimica, lavora all’Asl come micologa e ispettore di Igiene.

Il loro romanzo d’esordio, L’isola delle chiatte (II ed.), è stato pubblicato da Fratelli Frilli Editori nel 2012. La seconda indagine del commissario Marcenaro, Il dolore del fango (2014), ha meritato il Marchio Microeditoria di Qualità all’omonima rassegna di Chiari. L’inedito di De André, uscito nel 2016, è stato ristampato due volte a pochi mesi dall’uscita. Dalla penna di Daniele Grillo è nato anche il personaggio del maresciallo Corrado Pacone, protagonista dei racconti Il cielo capovolto e i La casa delle bambole, entrambi segnalati al concorso Gialli sui laghi e pubblicati nelle due antologie Delitti di lago e Delitti di lago vol. 3, editi da Morellini (2014 e 2017). La prima delle due indagini è al centro del progetto per la realizzazione di un cortometraggio ambientato sul lago di Mergozzo (regia di Ildo Brizi, assistenza alla produzione di Ambretta Sampietro).


Il nuovo thriller di Jean-Christophe Grangé sarà in libreria per Garzanti a partire dal 5 ottobre 2017, ma per tutti gli estimatori il nuovo e attesissimo seguito de Il rituale del male è disponibile in anteprima in e-book a puntate ogni giovedì a partire dal 20 luglio su tutti i principali Store. Dodici appuntamenti da non perdere per dodici settimane consecutive. I primi due episodi si potranno scaricare gratuitamente, quelli successivi invece potranno essere acquistati al prezzo di 0,99 euro ciascuno. Dopo Il rituale del male, torna l’Uomo Chiodo, uno dei personaggi più inquietanti di Jean-Christophe Grangé, in una sfida senza via d’uscita. Ancora una volta passato e presente, lontano e vicino, si confondono in un incubo di macabri rituali e lugubri rivelazioni, che vi lascerà col fiato sospeso fino all’ultima pagina.


Il titolo è tutto un programma: “Varese non aver paura” ed è il nuovo libro edito da Fratelli Frilli di Laura Veroni.

Dopo il grande successo de “I delitti di Varese” (III edizione) torna in libreria la scrittrice rivelazione dello scorso anno per la Fratelli Frilli Editori. Torna anche la protagonista Elena Macchi, magistrato di Varese, donna dura e autoritaria, sicura e scrupolosa.

La storia. Un uomo tenta di avvicinare una ragazzina all’uscita della scuola. Un turpe episodio porta la Macchi ad avvicinarsi al difficile mondo degli adolescenti. Il ritrovamento del corpo senza vita di un uomo brutalmente ucciso, dopo essere stato torturato, darà il via ad una complessa indagine che assumerà presto risvolti sconvolgenti. La scrittrice ha una rara abilità narrativa, si ispira ad un maestro del giallo-horror come Dario Argento riuscendo a trasformare in film suspence la lettura dei suoi romanzi.

Curiosità. In onore del maestro Dario Argento, la parte finale del romanzo è ambientata nel celebre Grand Hotel Campo dei Fiori che ha dato vita ad alcune scene del remake del film Suspiria (attualmente in fase di realizzazione).

 


Più che da un cilindro esce da un smartphone è l’ultima novità di un thriller in usicata “Il coniglio bianco” di Nino Treusch edito De Agostini. Scritto da un insider del mondo delle telecomunicazioni, Il coniglio bianco è un thriller ad alto tasso di adrenalina che ci mette di fronte a scomode verità. In grado di cambiare per sempre il nostro rapporto con lo smartphone, feticcio indiscusso dei tempi in cui viviamo.

Ecco la trama. Jan ha trentasette anni, una moglie bella e intelligente, due figli di cui va fiero e la carriera apparentemente perfetta del dirigente strapagato. Ma quando, un po’ per noia e un po’ per ambizione, accetta l’offerta di lavoro di un colosso internazionale della telefonia mobile, non immagina di aver messo a repentaglio tutto ciò che gli è caro.

Quello dei cellulari è un settore in fortissima espansione, eppure il primo incarico di Jan prevede lo smantellamento della sede di Bangalore, la Silicon Valley indiana. Ben presto, Jan inizia a sospettare che nella sua azienda siano in molti ad avere qualcosa da nascondere. E a volerlo usare come semplice pedina in un gioco molto più grande e cattivo di lui. Scritto da un vero insider, da anni top manager nel settore delle telecomunicazioni, Il coniglio bianco è un thriller ad alto tasso di adrenalina che ci mette di fronte a scomode verità. In grado di cambiare per sempre il nostro rapporto con lo smartphone, feticcio indiscusso dei tempi in cui viviamo.