Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi categoria: Gialli in arrivo

“Settanta volte sette” è il libro di Luca Manfredini in questi giorni in uscita. Ecco la trama.

In una sera d’estate, l’ispettore Joaquin Delgado riceve una telefonata che innescherà una pericolosa caccia all’uomo. Una voce contraffatta lo informa di avere compiuto un omicidio e si offre di dargli maggiori informazioni utili a recuperare il corpo solo se lo scrittore Pablo Holguins sarà coinvolto nelle indagini. Scopo della richiesta è quello di far conoscere al grande pubblico le motivazioni che sottendono al suo operato impedendo in tal modo che finisca nell’oblio. Lo scrittore, coinvolto suo malgrado, porta con sé una ragazzina che vive facendo ritratti e caricature alla Sagrada Familia. Il cadavere di Antonio Suarez, pedofilo e stupratore, viene ritrovato in un giardino antistante il Camp Nou: bruciato vivo e senza un occhio, come stabilirà il medico legale, che è stato asportato mentre era cosciente e deposto in una teca davanti al corpo. Una serie di fili tesi e di pali messi a una distanza precisa l’uno dall’altro rimandano a dei numeri che risulteranno versetti della Bibbia. Dodici giorni dopo, la stessa voce annuncia il secondo omicidio. Chi è l’assassino? Agisce da solo? Cosa significa la scritta Solo Justicia apposta su una lettera consegnata ai giornali da un misterioso prete ammiratore di Lucio iii, il pontefice che ha istituito la Santa Inquisizione? Gesù al discepolo che gli domandava Quanto dovrò perdonare? rispose Settanta volte sette, cioè sempre. Perdona senza sosta, perdona all’infinito, perdona anche quando credi di non riuscire a farlo. Ma quando il torto subito è così profondo che annulla ogni resistenza vitale, dove trovare la forza per seguire l’insegnamento di Gesù?

Luca Manfredini costruisce un intrigo ricco di emozioni e ironia, che mette in luce come il male del presente affondi sempre negli errori del passato.

Manfredini è nato a Viareggio nel 1963 e vive a Torre del Lago Puccini. Nel 1981 si è diplomato maestro elementare. Ha svolto un corso per animatore di comunità e di coordinatore di servizi sociali. Oggi è operatore della cooperativa c.re.a., di cui è socio, e svolge varie mansioni all’interno di alcuni centri di aggregazione per bambini e ragazzi. Da sempre ama scrivere. Ha scritto molte canzoni e prodotto due cd. Nel 2011 pubblica L’ottava meraviglia, Giovane Holden Edizioni e nel 2013 ne ha realizzato una versione junior, s.e.

Annunci

Gian Mauro Costa, Stella o croce, Sellerio 2018. Cristina Casser Scalia, Sabbia nera, Einaudi 2018

Einaudi versus Sellerio. Le  maggiori case editrice nel campo dello scouting giallo/noir si fronteggiano, lanciando in contemporanea due personaggi che – strano a dirsi – mancavano nel folto panorama del poliziesco italiano. Due personaggi femminili che conducono indagini da protagoniste (che non hanno dunque un ruolo ancillare come spesso accade nelle varie “squadre” e questure del mondo della fiction). Angela Mazzola (Stella o croce) è in servizio nella polizia di Palermo; il vicequestore Giovanna Guarrasi (Sabbia nera) svolge indagini a Catania. Entrambe sui trent’anni; entrambe belle; entrambe consapevoli della loro bellezza; entrambe disinibite; entrambe ferocemente motivate sul lavoro; entrambe toste, tenaci, intuitive; entrambe brave a farsi rispettare da colleghi e colleghe; entrambe godono, dai loro  appartamenti, viste panoramiche mozzafiato (il mare palermitano Angela; la sciara etnea Giovanna); entrambe con potenti zone d’ombra provenienti dal passato. Entrambe… già ma in cosa differiscono in modo sostanziale? Mah… questo è il punto: due romanzi dalla trama ingegnosa con al centro figure di donne pericolosamente affini.

(R.P.)


L’ultimo noir di Alessandro Bastasi è “Notturno metropolitano” (Fratelli Frilli Editori) uscito da pochi giorni.

La trama. Come un giorno mi disse il celebre scrittore Andrea G. Pinketts “…in Italia c’è un tale proliferare di marescialli, commissari e investigatori che di uno nuovo non se ne sentiva proprio la mancanza“. Si ricredette allora dopo aver letto un nostro autore siciliano e credo che lo farà anche nei prossimi giorni dopo aver letto questo nuovo romanzo di Alessandro Bastasi con protagonista il commissario Daniele Ferrazza di Milano. Una città quella raccontata dal Bastasi che vive di notte una vita parallela. Notturno metropolitano è un nuovo capitolo dell’impietoso racconto che l’autore sta componendo con i suoi romanzi sullo stato di salute di una società nella quale tutti recitano sia la parte delle vittime che quella dei carnefici. Ma nulla è ciò che sembra e il commissario Ferrazza lo capirà a sue spese…


Come ci piace parlare di Gialli, di libri e tv, ci piace proprio leggere e parlare, raccontare e anche coinvolgere chi non si è mai avvicinato a questo genere letterario. Anche se riteniamo impossibile che ci sia qualcuno che non ha mai letto un giallo o un libro poliziesco o non ha mai guardato in tv una fiction che ti tiene con il fiato sospeso, un thriller, siamo convinti che ci sia sempre qualcuno curioso, appassionato lettore e allora se amate i gialli, i racconti del brivido, ma non avete tempo di leggere ecco che noi Club del Giallo insieme a Radiogeronimo abbaimo avuto un’idea: leggere i gialli in radio! Vi piace? Noi crediamo di sì e così da oggi 3 maggio Chiara Foianesi leggerà un racconto scritto da Davide Savorelli e pubblicato da Apice Libri in occasione della prima edizione del concorso Giallo fiorentino dedicato a Luca Bandini.

Oggi pomeriggio 3 maggio, su Radio Geronimo, alle 18, primo appuntamento con il brivido di Giallo Geronimo, in collaborazione con il Il Club del giallo, con audioletture da “vivere” in radio. Se non ce la fate ad ascoltarlo in diretta potete sempre scaricare il podcast quando volete.

Se poi volte ascoltare il Club del Giallo con proposte di letture e curiosità l’appuntamento è ogni mercoledì alle 10.30 su Radiogeromimo…

Buon ascolto


E’ uscito in libreria il nuovo romanzo thriller di Maurizio Lorenzi dal titolo “Il comunicatore”. Lorenzi è un poliziotto-scrittore. Noto anche con l’acronimo “MaLo”, collabora con il quotidiano «L’Eco di Bergamo». Ha scritto diversi racconti e romanzi polizieschi, per Imprimatur ha pubblicato Eroi senza nome (2014) con il quale ha vinto il  diploma d’onore del premio letterario internazionale il Molinello e Identikit. Il disegnatore di incubi (2016) con il quale ha vinto il premio della giura del premio letterario internazionale Montefiore.
Il comunicatore è un romanzo giallo ispirato a una storia vera, che scava nel profondo dell’animo umano, nei lati nascosti che appartengono a ciascuno di noi.
Un poliziotto specializzato in missioni internazionali, esperto di rimpatri di pregiudicati stranieri, viaggia per il mondo accompagnando gli estradati nel loro Paese di origine; al rientro lo attende la routine in questura, le consuete indagini di polizia, la vita della provincia. Poi un altro viaggio e un altro ancora, in un susseguirsi di partenze e ritorni sempre uguali. È la vita che ha scelto, gli piace. Un evento improvviso, però, lo costringe a rivedere tutte le sue convinzioni. E allora sorge il dubbio: può un poliziotto scegliere consapevolmente di ignorare?

Tra passaporti di servizio, misteriose consegne, scatole dal contenuto oscuro e personaggi ombra la vicenda si dipana con un ritmo sempre più incalzante e coinvolgente, mischiando realtà e fantasia.


Il Soldato di Bangkok di F.T. De Nardi è il libro in uscita in formato Kindle. Il soldato è una bellissima e misteriosa Anastasja, una figura dai tratti delicati e molto femminili nonostante la divisa che ha deciso di indossare per la vita.

La trama. Un anno prima dei fatti narrati, un gruppo di funzionari russi viene catturato e ucciso tra Siria e Iraq. Adesso siamo a Barcellona e l’agente Josè Delgado è l’unico a sapere dove si trova uno dei terroristi colpevoli dell’assassinio. Il caso è delicato tanto che viene coinvolta una squadra diBangkok che a sua volta incarica l’agente specializzatoAnastasja di occuparsi del caso. Il soldato Anastasja è giovane, bella e molto in gamba, infatti non solo riesce a portare a termine la missione, ma anche a recuperare il bottino che i quattro terroristi nascondono. Il bottino è consistente e Anastasja decide di donare tutto all’orfanotrofio. Quest’ultima vicenda apre le porte sui trascorsi personali della donna, cosa l’avrà spinta a fare il soldato? perché ha donato tutto il bottino all’orfanotrofio? Il ritmo veloce dell’azione e la delicatezza nascosta in questa figura femminile fuori dagli schemi ci porta dritti alla fine del romanzo, senza sbavature e senza freni.


Uscita in e-book di “Milano noir. Le indagini dell’ispettore Battiston (Vol. I)” di Francesco Fontana, Panesi Edizioni.

La Trama. Siamo nella Milano degli anni ‘70, nel suo centro, nelle sue periferie. Sullo sfondo di una metropoli fascinosamente grigia, si dipanano tra nebbie, smog, brina e ombre lunghe queste prime inchieste di Stefano Battiston, un poliziotto serio, molto “italiano” e per nulla “americano”; e cresce il sentimento che lo unisce, in un trio di ferro, alla sua compagna Samuela, timida ma dotata di un karate micidiale, e al suo amico Antonio Vìcari, gentiluomo siculo che, dopo una vita di lavoro fianco a fianco, gli dà ancora del “voi”.

Sette racconti che ci portano per le strade di una Milano ricca di atmosfera. Una scrittura fluida che ci conduce dritti al fulcro delle indagini. Due protagonisti a cui vi appassionerete fin dalle prime pagine.