Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi categoria: Concorsi

E’ stata una giornata fantastica quella della premiazione della terza edizione del concorso letterario Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini che si è tenuta il 21 ottobre scorso alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino. Sono stati  12 i selezionati del concorso. I tre vincitori e gli altri selezionati sono stati inseriti nel libro “I delitti del pentagramma” di Apice Libri, uno dei premi del concorso insieme a buoni acquisto e gioielli donati da alcuni commercianti locali (libreria Rinascita, Farmacia Ragionieri, Ornella Gioielli). Alla premiazione era presente il sindaco Lorenzo Falchi, l’assessore Massimiliano Kalmeta (il Comune di Sesto Fiorentino ha concesso il patrocinio sin dalla prima edizione), il presidente della giuria Gigi Paoli, giornalista e scrittore e la presidente onoraria del Premio, la moglie di Bandini scomparso nel 2015, Sonia Scartabelli. Il vincitore dell’edizione 2017 del concorso è stato Antonio Di Carlo con il racconto “Il flauto magico”, seconda classificata Cristina Giuntini con “Delitti fra le note” e terzo premiato Paolo Dapporto con “Soste notturne”. Gli altri selezionati sono stati: Sara Galeotti con “Sonata per la Beata Giovanna”, Cristina Katia Panepinto con “Delitto a Boboli”, Mauro Salvadori con “Il sacchetto”, Nicola Ronchi con “Fra i reparti”, Sabrina D’Errico “La forza del destino”, Andrea Carraresi con “Solo uno strumento del destino”, Davide Savorelli con “Grullerelli’s Rhapsody”, Andrea Vitali con “Una bella domenica a Lucca” e Anna Cecioni con “La sonata di Chopin”. Durante la serata è stato presentato il nuovo bando del concorso letterario Giallo fiorentino dedicato a Luca Bandini, quarta edizione.

Annunci

Si terrà sabato 21 ottobre alle 17.30 alla Libreria Rinascita di via Gramsci, a Sesto Fiorentino, la premiazione della terza edizione del concorso di letteratura poliziesca “Giallo Fiorentino. Dedicato a Luca Bandini” e organizzato dal Club del Giallo.

I primi selezionati sono stati pubblicati in un volume antologico edito da Apice Libri dal titolo “I delitti del pentagramma” che sarà presentato nella stessa occasione alla presenza del presidente della giuria del premio Gigi Paoli autore dei libri editi da Giunti “Il rumore della pioggia” e “Il respiro delle anime” e della presidente onoraria Sonia Scartabelli.


gialloCi siamo. Con marzo si apre una nuova stagione per il concorso Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini. Qualche novità e alcune riconferme per questo bando che segna la terza edizione del concorso promossa dal Club del Giallo con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino. Vi dico solo che la scadenza per presentare gli elaborati è il 15 luglio 2017 e che la partecipazione è gratuita. Buon lavoro a tutti!

 

BANDO DI CONCORSO

 

“GIALLO FIORENTINO. Dedicato a Luca Bandini”

 

L’associazione Il Club del Giallo, in collaborazione con la Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino e la Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino indice il terzo concorso nazionale di narrativa “GIALLO FIORENTINO. Dedicato a Luca Bandini”.

Il concorso è aperto a tutti i maggiorenni.

 

Le opere dovranno arrivare entro il 15 Luglio pv alle ore 13.

 

  1. Le opere dovranno essere inedite (non è esclusa la partecipazione o segnalazione ad altri concorsi ma le opere non dovranno essere state mai pubblicate, neanche on-line), in lingua italiana e avere una lunghezza massima, inderogabile, di 15mila battute (spazi inclusi) con carattere Times New Roman corpo 12.

 

  1. Si può partecipare con un solo elaborato.

 

  1. I racconti dovranno appartenere al genere giallo nell’accezione più ampia (noir, mistery, thriller): dovranno essere ambientati nel territorio della regione Toscana e richiamare il tema della musica in qualunque sua accezione. Gli elaborati non dovranno essere stati premiati in altri concorsi.

 

  1. Verranno premiati i primi tre racconti, sono previsti attestati per i primi dieci racconti. La giuria si riserva di segnalare racconti particolarmente meritevoli.

 

  1. Ogni concorrente è responsabile di quanto contenuto nel testo inviato.

 

  1. Per la partecipazione al concorso non è prevista alcuna quota d’iscrizione.

 

  1. I concorrenti devono inviare i loro racconti esclusivamente in formato elettronico (doc, rtf, txt, pdf) entro il 15 Luglio pv all’indirizzo di posta elettronica giallofiorentino@gmail.com. Sul testo del racconto non dovrà essere scritto il nome dell’autore né alcun altro segno di possibile riconoscimento. I dati anagrafici, un recapito telefonico, un indirizzo e-mail dovranno essere invece indicati nel testo della mail che sarà letta solo dalla segreteria e non sarà a conoscenza dei membri della giuria.

 

  1. La proclamazione dei vincitori e la premiazione si terrà il 21 ottobre pv. alle ore 17,30 alla Libreria Rinascita (via Gramsci 334) di Sesto Fiorentino.

 

  1. I materiali inviati non saranno restituiti.

 

  1. I racconti saranno giudicati da una giuria tecnica composta da scrittori, giornalisti e professionisti del settore. Il giudizio della giuria è insindacabile. La giuria si riserva il diritto di assegnare degli ex-aequo.

 

  1. Gli scrittori si assumono ogni responsabilità sui contenuti e sull’autenticità delle opere presentate ed autorizzano gli organizzatori al loro utilizzo per scopi promozionali, culturali e commerciali. L’organizzazione, a proprio insindacabile giudizio, non prenderà in considerazione materiale che contenga elementi che violino la legge e i diritti di terzi o messaggi pubblicitari di alcun tipo.

 

  1. Ogni partecipante esprime, ai sensi della Legge 196/2003 (e successive modifiche), il consenso al trattamento e alla comunicazione dei propri dati personali, nei limiti e per le finalità della manifestazione.

 

  1. La partecipazione al premio implica la completa accettazione del presente regolamento.

 

  1. I primi dieci selezionati riceveranno una comunicazione diretta, via mail, pur senza l’indicazione della graduatoria finale che sarà comunicata solo in sede di premiazione.

 

  1. Gli autori premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione.

 

  1. E’ prevista la pubblicazione per i primi dieci racconti e per quelli segnalati dalla giuria e premi per i primi tre classificati.

 

  1. 17. Segreteria del concorso: giallofiorentino@gmail.com

 

 

Sesto Fiorentino, 1 Marzo 2017

 


club-premiazione-8E’ stata una festa più che una cerimonia, la premiazione della seconda edizione del concorso letterario Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini, promossa dal Club del Giallo, che si è tenuta sabato 22 ottobre alle 17.30 alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino.

La premiazione si è tenuta in totale “stile Club del Giallo” con tanto di suspance per la scoperta sia dei selezionati, dei vincitori e del libro. Molti i partecipanti provenienti da tutta Italia anche se il concorso era incentrato su una storia gialla ambientata al cinema o nel mondo del cinema o comunque con il cinema protagonista ideata nella provincia fiorentina. Dodici sono stati i racconti selezionati che sono andati a comporre una antologia edita da Apice Libri. Anche il libro, in vendita nelle librerie e nelle edicole, è stato svelato durante la premiazione come il nome dei vincitori. “Ciak! Il delitto è al cinema…” è il titolo del libro. Vincitrice della seconda edizione del premio è stata una giovane ricercatrice Sara Galeotti con il racconto “Tu sai il perché” che ha ottenuto un buono acquisto da 100 euro in libri da spendere alla Libreria Rinascita, secondo classificato Andrea Carraresi con il racconto “Un gioco da ragazzi” che ha ottenuto un gioiello di Ornella Gioielli creato in esclusiva per il Club del Giallo, terza classificata Carla Ghiribelli con il racconto “Appuntamento in piazza Signoria (con la morte)” che ha ottenuto un buono acquisto da 50 euro da spendere in prodotti di benessere alla Farmacia Ragionieri. Alla più giovane e alla più anziana partecipante sono andate le tessere del cinema messe a disposizione dal Multisala Grotta. Tutti i 12 selezionati oltre alla pubblicazione hanno ottenuto un diploma da La Nazione. I primi tre premiati hanno ottenuto anche il libro di Luca Bandini “Controllo assoluto”.

Gli altri selezionati e pubblicati nel libro “Ciak il delitto è al cinema…” sono: Riccardo Landini con il racconto “Utterson”, Donatella Fabbri con “Una persona perbene”, Davide Savorelli con “La zeppa”, Patrizia Petruccione con “Effetto di una notte a Firenze”, Sara Bichicchi “La ruota del carroccio”, Paolo Caioli “La vita non è un film”, Sabrina D’Errico “Granita alla menta”, Cristina Katia Panepinto “Delitto al multisala” e Christian Zoccarato “Il regalo di Dimitri”.

Alla serata ha preso parte l’assessore Massimiliano Kalmeta che ha premiato alcuni partecipanti e ha ribadito l’importanza di questo tipo di concorsi e l’attenzione che l’amministrazione comunale vuole dare a iniziative come quella del Club del Giallo. Presenti la presidente onoraria del concorso Sonia Scartabelli e il consigliere del Club e membro della giuria del concorso lo scrittore Riccardo Parigi e la presidente del Club Sandra Nistri. Al termine un buffet preparato dalla Chef Sabrina Caterina Rossello. La premiazione è stata ripresa in diretta sul social Facebook da Sesto Tv.

foto di Gianni Bellandi Club del Giallo


club-gialloSiamo giunti alla fine del concorso Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini e all’inizio degli incontri per presentare il secondo volume del Club del Giallo nato dal concorso. La premiazione dei vincitori di questa seconda edizione si terrà sabato 22 ottobre alle 17.30 alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino. Durante la cerimonia per la consenga dei premi ai concorrenti vincitori, verrà presentato anche il nuovo volume che contiene i racconti selezionati edito, anche quest’anno da Apice Libri. Non sveliamo altro perchè restiamo in clima “da giallo” e visto che un po’ di indizi già ci sono, l’unico modo per sapere chi sono i vincitori è venire sabato 22 ottobre alla premiazione.

Vi aspettiamo!


club gialloNon voglio forzare la mano a nessuno, ma se fossi uno scrittore di gialli ci proverei. Proverei a scriverne uno di massimo 15mila battute (spazi inclusi) ambientato a Firenze e provincia dove sia presente il cinema. Come il cinema, dirà qualcuno. Il cinema inteso in senso più ampio: sala cinematografica dove accade un delitto, set cinematografico allestito nella provincia di Firenze o nel capoluogo toscano dove avviene un fattaccio, attori, attrici, operatori, sceneggiatori, registi, attrezzisti etc. personale cinematografico protagonista di un fatto di cronaca nera, insomma giallisti scatenate la fantasia e partecipate al concorso, seconda edizione del Club del Giallo. Giallo fiorentino, dedicato a Luca Bandini in questa seconda edizione ha come presidente della giuria Marco Malvaldi. Come si diceva in una pubblicità: basta la parola. E i primi dieci giudicati migliori saranno pubblicati da Apice Libri e poi ci saranno i premi. Tutto questo lo trovate sul bando di concorso (cercatelo anche sul blog che state leggendo, oppure sul sito della Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino). Ah dimenticavo, affrettatevi: la scadenza è il 31 luglio! Ah se sapessi scrivere un giallo… perché io un’idea l’avrei…

Buona scrittura a tutti! E come si dice nei comizi: partecipate numerosi.


amarillaLa mia amica Amarilla non ama i gialli. Ed è qui che ci scontriamo. E’ spagnola viene da Madrid e mi dice “i gialli non sono letteratura” (e dai! rispndo io, banalità che dicono molti). “I gialli – dice Amarilla – non sono nella realtà. mica si può sempre morire in modo violento!”. E io giù a spiegarle che “giallo” non significa per forza che debba accadere un omicidio (non sempre perlamordelcielo!) ma “giallo” è il colore del mistero che non si riesce a risolvere sul momento e lo si risolve applicandosi. Insomma, Amarilla, il giallo è anche una formula matematica”. Amarilla resta delle sue posizioni. Del resto ognuna cerca di convincere l’altra, ma entrambe poi restiamo ben piantate sulle nostre sponde. Lei è convinta che il giallo sia un genere minore, io convinta che il giallo sia un elegante e divertente genere letterario abilmente adattabile per raccontare situazioni diverse, per raccontare la vita quotidiana, gli aspetti sociali, i viaggi, la psicologia e perché no mettere alla prova il lettore. “Eppure dai Amarilla – le dico spesso – con il nome che ti ritrovi, amare il giallo è il minimo”. E lei non sempre ci ride su e poi con quella sua esse sorda mi dice “sissi lo dici tu per me amarillo è il sole e non il libro”. Punti di vista, anzi, punti di colore di una tavolozza da pittore. Dibattito chiuso, ognuno resta sulle proprie posizioni.

Poi un giorno Amarilla viene a casa mia, disperata, il suo micione Dagolberto non era tornato a casa…

(Fine prima puntata)

PS: Io so come va a finire e se avete pazienza ve lo racconto, ma se qualcuno volesse continuare la storia lo può fare liberamente, noi la pubblicheremo qui sul nostro blog. Come si fa? si scrive a: clubdelgiallo@gmail.com e si mette il titolo “Amarilla e Dagolberto”. Dimostrateci che il giallo è dovunque… e buona scrittura