MalvadiUscito il 21 aprile scorso e già primo in classifica di vendita. “La battaglia navale” l’ultimo libro di Marco Malvaldi dove si racconta una nuova avventura dei vecchietti-detective, ha conquistato i lettori. Marco Malvaldi ancora una volta ha conquistato i lettori e lo ha fatto alla Biblioteca Ragionieri di Sesto Fiorentino, invitato insieme al Club del Giallo, a presentare il suo libro. Iniziativa che ha aperto Maggio di Libri la rassegna promossa dal Comune di Sesto Fiorentino. La sala Meucci della Biblioteca era strapiena e lo scrittore di Vecchiano (“il secondo dopo Tabucchi” come ricorda lo stesso Malvaldi scherzandoci sopra) ha divertito e discusso con il pubblico, ha risposto alle domande e ha raccontato aneddoti e storie legate ai suoi libri e alla serie Tv andato in onda su SKY dei personaggi di Pineta. Uno spettacolo più che una presentazione, per un incontenibile Malvaldi stanco ma felice per la nuova uscita del libro.

La storia non ve la racconto, vi dico solo che a Pineta c’è un omicidio all’anno (cit. da La battaglia navale), ma non quanto a Cabot Cove (cit. Malvaldi). Quest’anno è toccato ad una badante ucraina. Ma i vecchietti che non sanno come passare il tempo non si fidano mai di nessuno neppure delle apparenze. E così scatta una nuova indagine con tanti indizi che lo scrittore mette nel libro per far partecipare il lettore. E ci riesce. Il libro è godibile ed è una garanzia per chi ama i vecchietti. Grazie a Malvaldi, infatti, la terza (o quarta?) età è stata sdoganata e scoperta anche da altri scrittori.

Malvaldi, però, ha confessato che per adesso per quest’anno non scriverà dei vecchietti, ma lo abbiamo detto prima, gli omicidi a Pineta (per ora) accadono una volta l’anno.

Elena

Foto di Roberto Vicario

Annunci