Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi del mese: maggio 2016

incuboUn appuntamento da non perdere per chi ama il thriller: il 30 e il 31 maggio sarà in Itali Wulf Dorn con il suo nuovo romanzo “Incubo”. Dorn è l’autore de La Psichiatra che ha venduto oltre mezzo milione di  copie solo in Italia.
Wulf Dorn, è uno scrittore tedesco, nato il 20 aprile 1969, ama le storie appassionanti, i gatti e viaggiare. Per vent’anni ha lavorato come logopedista in una clinica psichiatrica, e da questa sua esperienza ha tratto grande ispirazione per i suoi romanzi e, inizialmente, per i suoi racconti che hanno ricevuto numerosi premi. Ma è con il suo romanzo d’esordio, La psichiatra, uscito nel 2009, che ha ottenuto un successo internazionale e da allora tutti i suoi libri, Il superstite, Follia profonda, Il mio cuore cattivo, e Phobia (pubblicati in Italia da Corbaccio e tutti anche in edizione TEA) sono diventati dei bestseller e sono tradotti in numerose lingue.
Ora arriva l’atteso Incubo (il 26 maggio in libreria) e anche Dorn incontrerà i suoi lettori a Milano alla Casa Editrice Corbaccio in via Parini.
La trama. Simon è un ragazzo difficile, rinchiuso da sempre nella sua malattia. La sua vita precipita in un incubo dopo la morte dei genitori in un terribile incidente d’auto, dal quale Simon esce miracolosamente illeso. Fobie, allucinazioni, sogni che lo tormentano ogni notte. Costretto a trasferirsi dalla zia Tilia dopo un periodo di riabilitazione in ospedale, passa le sue giornate esplorando la campagna sulla bicicletta del fratello Michael. Nella zona sembra aggirarsi un mostro: una ragazza è scomparsa, e una notte si perdono le tracce anche di Melina, la fidanzata di Michael, il quale diventa l’indiziato principale. Insieme a Caro, una ragazza solitaria che Simon conosce nel collegio che inizierà a frequentare a settembre, Simon affronta le proprie paure più nascoste e va a caccia del lupo che miete le sue vittime nel bosco di Fahlenberg.

Annunci

club del giallo clubPassando davanti alla vetrina della Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino abbiamo fatto una bella scoperta: il libro del Club del Giallo (anzi degli autori che hanno partecipato al concorso letteriaro e di Apice Libri) è esposto con tanto di locandina disegnata su misura. Emozionante per noi! Un ringraziamento di tutto cuore ai nostri amici giallisti, ai nostri appassionati “followers” ai soci, alla Libreria, ad Apice Libri, al Comune di Sesto Fiorentino e alla Biblioteca Ragionieri che ci hanno inserito in Maggio di Libri e proprio oggi 21 maggio alle 17 siamo in libreria (si quella dove c’è in vetrina il libro del Club) per un pomeriggio di letture, racconti, storie tutte rigorosamente in giallo.

 


carlottoE’ dedicata a Massimo Carlotto, l’undicesima edizione della Maratona di lettura della Città di Feltre. Sono una trentina gli appuntamenti in cui si leggeranno le pagine dello scrittore padovano. Nell’iniziativa sono coinvolte anche alune scuole di Feltre, vari gruppi di lettori, vari musicisti e due scuole di musica.

La maratona è preceduta, giovedì 26 e venerdì 27 maggio, da letture nelle scuole primarie e da due spettacoli serali di anteprima, entrambi alle ore 21.00.

Giovedì 26 maggio, nella Concert Hall del Centro di Musica Unisono, in Piazza Maggiore, Centro storico, si terrà una lettura scenica del libro “Niente più niente al mondo”, a cura del Gruppo Teatrale “Farine Fossili”.

Venerdì 27 maggio, al Teatro de la Sena, sarà, invece, lo stesso Massimo Carlotto a proporre il suo reading “Il blues dell’Alligatore” con Maurizio Camardi al sassofono e Francesco Garolfi alla chitarra.
Il giorno della maratona, sabato 28 maggio, gli incontri di lettura si susseguiranno dall’alba al tramonto, spesso intervallati da un accompagnamento musicale. Vari e singolari sono i luoghi di Feltre che ospiteranno gli appuntamenti, suggestivi o, in qualche modo, evocativi dei testi di Massimo Carlotto. L’incontro finale con Massimo Carlotto si terrà alle 21, nell’Auditorium dell’Istituto Canossiano.
La manifestazione è possibile grazie alla collaborazione di circa sessanta volontari lettori e musicisti, non solo feltrini, e di diverse associazioni di volontariato tra cui il CILP, Centro internazionale del libro parlato, che collabora fin dalla prima edizione, i Bizzarri Lettori, i FuoriLegge, la scuola di musica Sandi e il Centro di Musica Unisono.

Il programma dettagliato della manifestazione sarà disponibile sul sito http://cultura.comune.feltre.bl.it.


amarillaLa mia amica Amarilla non ama i gialli. Ed è qui che ci scontriamo. E’ spagnola viene da Madrid e mi dice “i gialli non sono letteratura” (e dai! rispndo io, banalità che dicono molti). “I gialli – dice Amarilla – non sono nella realtà. mica si può sempre morire in modo violento!”. E io giù a spiegarle che “giallo” non significa per forza che debba accadere un omicidio (non sempre perlamordelcielo!) ma “giallo” è il colore del mistero che non si riesce a risolvere sul momento e lo si risolve applicandosi. Insomma, Amarilla, il giallo è anche una formula matematica”. Amarilla resta delle sue posizioni. Del resto ognuna cerca di convincere l’altra, ma entrambe poi restiamo ben piantate sulle nostre sponde. Lei è convinta che il giallo sia un genere minore, io convinta che il giallo sia un elegante e divertente genere letterario abilmente adattabile per raccontare situazioni diverse, per raccontare la vita quotidiana, gli aspetti sociali, i viaggi, la psicologia e perché no mettere alla prova il lettore. “Eppure dai Amarilla – le dico spesso – con il nome che ti ritrovi, amare il giallo è il minimo”. E lei non sempre ci ride su e poi con quella sua esse sorda mi dice “sissi lo dici tu per me amarillo è il sole e non il libro”. Punti di vista, anzi, punti di colore di una tavolozza da pittore. Dibattito chiuso, ognuno resta sulle proprie posizioni.

Poi un giorno Amarilla viene a casa mia, disperata, il suo micione Dagolberto non era tornato a casa…

(Fine prima puntata)

PS: Io so come va a finire e se avete pazienza ve lo racconto, ma se qualcuno volesse continuare la storia lo può fare liberamente, noi la pubblicheremo qui sul nostro blog. Come si fa? si scrive a: clubdelgiallo@gmail.com e si mette il titolo “Amarilla e Dagolberto”. Dimostrateci che il giallo è dovunque… e buona scrittura

 


IMG_3939Il conto alla rovesce è iniziato. Per il Club del Giallo e per gli appassionati di questo genere letterario un appuntamento da non perdere sabato 21 maggio. Alle 17 alla Libreria Rinascita di via Gramsci a Sesto Fiorentino, nell’ambito della rassegna Maggio di Libri, si terrà la presentazione del libro Il Club del Giallo, i migliori racconti del concorso lettìeerario Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini. Durante il pomeriggio si terranno letture, commenti, divertimenti con alcuni autori all’interno del libro edito da Apice Libri e la presentazione della seconda edizione del concorso letterario giallo la cui scadenza è il 31 luglio.

Se vi piace il giallo, se amate scrivere, se volete trascorrere un po’ di tempo di modo diverso, se siete curiosi, insomma chi ama il Giallo ci segua.


giallo biblioUn nuovo filone di gialli sono quelli “sestesi”. Sì, perché Sesto Fiorentino (dove ricordiamo si è fermato anche Sherlock Holmes al quale il Comune alcuni anni fa dedicò un busto custodito alla Biblioteca Ragionieri) e un posto da “giallisti” (parola che non piace agli scrittori di gialli). Sono tanti gli scrittori di questo genere letterario nato o residenti a Sesto e ci sono anche coloro che a Sesto Fiorentino hanno ambientato alcuni romanzi. E’ il caso di Parigi e Sozzi con la loro insegnante-detective Cassandra Cecchi.

I giallisti sestesi sono stati ospiti di Maggio di Libri, la rassegna promossa dal Comune e dalla Biblioteca Ragionieri. Lunedì 9 maggio nella Sala Meucci della Biblioteca il pubblico ha potuto incontrare: Enrico Solito, Luigi Bicchi, Riccardo Parigi e Massimo Sozzi. Si è parlato di Sherlock Holmes (libri, cinema e tv) del Maresciallo Casati da Murlo, personaggio creato da Bicchi, di Complotto in riva d’Arno, l’ultimo libro della coppia di scrittori Parigi e Sozzi e poi di “Delitto e castigo” del giallo storico e della seconda edizione del concorso del Club del Giallo (uno degli organizzatori dell’incontro) dedicato a Luca Bandini, il cui tema sarà il cinema e la scadenza il 31 luglio.

Le foto provengono dalla pagina Facebook della Biblioteca Ragionieri


sarti in tv (2)Che bella sorpresa in Tv! Ho visto che su Rai Premium mettono in onda la replica della serie “Un poliziotto una città” episodi tratti dai libri di Loriano Macchiavelli con protagonista Antonio Sarti. Ad interpretare Sarti Gianni Cavina. Le storie sono ambientate a Bologna. Il primo film per la Tv è andato in onda nel 1978 ed era divisto in 4 puntate, nel 1985 ci fu un vero e proprio film presentato al festival di Locarno. Due le serie televisive andate in onda dal 12 febbraio al 7 maggio del 1991 e dal 3 maggio al 14 giugno 1994.