Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi del mese: febbraio 2015

Scusa Giallo 2602 (3)Il Club del giallo adesso si sente. Non è un mistero, ma una trasmissione che sta facendo i primi passi anche sulla radio web. Sandra ed Elena del Club del Giallo il giovedì dalle 10.30 alle 11 sono in streaming su http://www.pianantozie.it per parlare di gialli di ieri e di oggi, consigli di lettura e curiosità.

Oggi 26 febbraio le Prove tecniche di trasmissione del Club del giallo sono state dedicate alle “signore del giallo” Agatha Christie, P.D.James e Fred Vargas.

La trasmissione si può rivedere su: http://www.piananotizie.it.


libro bicchiHa il gusto un po’ retrò di chi si sofferma a ricordare e di chi non vuole mollare neppure quando il tempo è passato e tutto sembra già lontano, quasi del tutto scomparso. Come si dice, lontano dagli occhi lontano dal cuore e in questo caso anche dalla mente. Per il Maresciallo Casati, però, il passato ha il suo peso e non si dimentica soprattutto se ancora niente è stato sepolto e, anzi, guardando bene qualcosa spunta fuori. “Il gioco delle tombe” è la prima indagine del Maresciallo Casati, una storia gialla tra Firenze, Siena e Murlo. “Il gioco delle tombe” è il romanzo di Luigi Bicchi, senese e poi sestese, che sarà presentato il 27 febbraio alle ore 17, in Palazzo Borghese, presso il Circolo Borghese di via Ghibellina 110 nero a Firenze.
Oltre all’autore interverrà Anita Valentini, storica dell’arte. Sarà presente l’editore Luca Betti e anche una rappresentanza del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri.
Un uomo, Casati, un po’ Maigret, un po’ tutti i marescialli dell’Arma, soprattutto di quelli “vecchio stampo”, che non si ferma alle apparenze.
Luigi Bicchi promotore culturale, nato a Siena, da adolescente si trasferisce con la famiglia a Firenze e oggi vive a Sesto Fiorentino.
Scrittore di racconti e di poesie, ha pubblicato nel 2004 ‘Un amico strano, l’amore ed altre storie’ (Siena, Amico Zorro) e nel 2013 la raccolta di racconti ‘Peripli, vite in punta di penna’ (Edizioni Polistampa).
Elena