Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Archivi del mese: gennaio 2014

thLo so: l’Epifania si è portata via tutte le feste. So anche che, anche se siamo in periodo di saldi, i libri, purtroppo, raramente sono al centro di sconti mirabolanti. A chi volesse riprendersi dalla sbornia ‘natalizia’ facendosi un meritato regalo, però, non posso che consigliare di fare un salto in libreria e di puntare dritto allo scaffale Sellerio. Fra le strenne natalizie, infatti, la casa editrice siciliana ha pubblicato, in un unico volume, “I primi casi dell’ispettore Morse” tre casi del mio amatissimo Colin Dexter. Il libro contiene tre romanzi che vedono appunto protagonista l’ispettore E. Morse della Thames Valley Police di Oxford: “L’ultima corsa per Woodstock”, “Al momento della scomparsa la ragazza indossava” e “Il mondo silenzioso di Nicholas Quinn”. Il primo, a mio parere, è forse il più debole ma assolutamente indispensabile per conoscere i personaggi della serie (fra i quali il sergente Lewis) mentre mi è piaciuto da impazzire il secondo che presenta una serie di colpi di scena a ripetizione e anche il terzo, ambientato, nell’austero ambiente universitario di Oxford, è notevole. Il prezzo, per i tre romanzi (che costerebbero 14 euro ciascuno) è di 22 euro: si può fare. Ah dimenticavo: astenersi non amanti del giallo deduttivo e delle atmosfere inglesi….

Sandra

 

 

 


argento vivoVi è piaciuto Argento vivo, l’ultimo giallo di Marco Malvaldi? E allora non potete non perdervi la presentazione del libro che ci sarà il 14 gennaio all’Auditorium del Liceo XXV Aprile di Pontedera (Pisa). Marco Malvaldi presenterà il suo libro Argento vivo (edito Sellerio) in compagnia di Samantha Bruzzone.
Per l’occasione verranno premiati i vincitori del concorso Milioni di milioni di caricature promosso dal Fan Club Malvaldi.

Elena


stefania valbonesi 10Ecco un nuovo anno e ecco un nuovo giallo di cui voglio parlare e che mi ha intrigato. E’ un noir gotico, ma è anche un viaggio in una città italiana: Ravenna e nel rapporto, non sempre facile, tra padre e figlio. Sveliamo il mistero: il libro si chiama “Cronaca ravennate” e la scrittrice è una giornalista Stefania Valbonesi. Protagonista della storia è il passato, una vicenda che sembra conclusa, ma che riaffiora quasi casualmente.
Quello di Valbonesi non è un giallo classico, lei stesso lo definisce gotico, è un cold case, un caso irrisolto da anni, rimasto in sospeso, l’indagine casuale di Giuliano Strocchi inizia dopo aver scoperto un’avventura amorosa segreta del proprio padre. Da lì la scoperta di un omicidio avvenuto quasi cinquant’anni fa. cronaca ravvennateGli intrecci che si creano non sono solo legati alla soluzione del caso, ma anche ai rapporti tra Giuliano e il genitore. Oltre ad essere una vera e propria indagine di un caso freddo, qui si scandaglia anche nel rapporto tra padre e figlio.
Nel romanzo c’è una sorta di caccia al tesoro che poi porterà ad una macabra scoperta, ma nello stesso tempo c’è anche un percorso tra le bellezze artistiche di Ravenna. Con lo scorrere della storia e il dipanarsi degli intrighi il lettore percorre una magica e accaldata Ravenna, attraverso storie agghiaccianti, intrecci del passato, il libro concede anche un viaggio in una delle città più belle. A me Stefania ha fatto un grande regalo, lo confesso, mi ha dato l’opportunità di presentarlo insieme ad Ornella Grassi a Firenze alle Oblate in una fredda giornata di dicembre.
Elena