Il blog degli amanti della letteratura gialla, noir e poliziesca

Circolo di lettura su Sherlock Holmes e l’anello del Vaticano di Solito

Con molto ritardo ma con tanta passione ritorna il circolo di lettura del Club del Giallo.

Cari amici e care amiche appassionate di giallo abbiamo pensato di farvi cosa gradita organizzando un circolo di lettura con un libro giallo uscito in edicola proprio in questi giorni (solo per il mese di novembre) si tratta di “Sherlock Holmes e l’anello del Vaticano” di Enrico Solito. Il libro non esce in libreria, ma in edicola solo per il mese di novembre.

Il circolo di lettura si terrà il 29 novembre alle 18 al Club del Giallo piazza Rapisardi 6 Unione operaia di Colonnata a Sesto Fiorentino. Il 29 novembre sarà con noi anche l’autore, ovvero Enrico Solito, un’occasione unica per leggere, commentare, discutere insieme.

Annunci

La quinta edizione del bando Giallo fiorentino dedicato a Luca Bandini

Il 20 ottobre scorso è uscito il BANDO DI CONCORSO “GIALLO FIORENTINO. Dedicato a Luca Bandini” promosso dal Club del Giallo. La scadenza è il 30 giugno 2019. Ecco il bando

L’associazione Il Club del Giallo, in collaborazione con la Biblioteca Ernesto Ragionieri di Sesto Fiorentino e la Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino e con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino indice il quinto concorso nazionale di narrativa “GIALLO FIORENTINO. Dedicato a Luca Bandini”. 

Il concorso è aperto a tutti i maggiorenni. 

Le opere dovranno arrivare entro il 30 giugno 2019 alle ore 13. 

1.  Le opere dovranno essere inedite (non è esclusa la partecipazione o segnalazione ad altri concorsi ma i racconti non dovranno mai essere stati pubblicati, neanche on-line), in lingua italiana e avere una lunghezza massima, inderogabile, di 20mila battute con carattere Times New Roman corpo 12.

2.  Si può partecipare con un solo elaborato.

3.  I racconti dovranno appartenere al genere giallo nell’accezione più ampia (noir, mistery, thriller), dovranno essere ambientati nel territorio della regione Toscana in particolare nella provincia. cscsGli elaborati non dovranno essere stati premiati in altri concorsi.

4.  Verranno premiati i primi tre racconti, sono previsti attestati per i primi dieci racconti. La giuria si riserva di segnalare racconti particolarmente meritevoli.

5.  Ogni concorrente è responsabile di quanto contenuto nel testo inviato.

6.  Per la partecipazione al concorso non è prevista alcuna quota d’iscrizione.

7.  I concorrenti devono inviare i loro racconti esclusivamente in formato elettronico (doc, rtf, txt) entro il 30 giugno pv all’indirizzo di posta elettronica giallofiorentino@gmail.com. Sul testo del racconto non dovrà essere scritto il nome dell’autore né alcun altro segno di possibile riconoscimento. I dati anagrafici, un recapito telefonico, un indirizzo e-mail dovranno essere invece indicati nel testo della mail che sarà letta solo dalla segreteria e non sarà a conoscenza dei membri della giuria.

8.  La proclamazione dei vincitori e la premiazione si terrà nel mese di ottobre pv. La sede, la data e le modalità dell’iniziativa saranno comunicate via mail a ogni premiato.

9.  I materiali inviati non saranno restituiti.

10.  I racconti saranno giudicati da una giuria tecnica composta da scrittori, giornalisti e professionisti del settore. Il giudizio della giuria è insindacabile. La giuria si riserva il diritto di assegnare degli ex-aequo.

11.  Gli scrittori si assumono ogni responsabilità sui contenuti e sull’autenticità delle opere presentate ed autorizzano gli organizzatori al loro utilizzo per scopi promozionali, culturali e commerciali. L’organizzazione, a proprio insindacabile giudizio, non prenderà in considerazione materiale che contenga elementi che violino la legge e i diritti di terzi o messaggi pubblicitari di alcun tipo.

12.  Ogni partecipante esprime, ai sensi della Legge 196/2003 (e successive modifiche), il consenso al trattamento e alla comunicazione dei propri dati personali, nei limiti e per le finalità della manifestazione.

13.  La partecipazione al premio implica la completa accettazione del presente regolamento.

14. I primi dieci selezionati riceveranno una comunicazione diretta, via mail, pur senza l’indicazione della graduatoria finale che sarà comunicata solo in sede di premiazione.

15.  Gli autori premiati sono tenuti a presenziare alla cerimonia di premiazione.

16.  E’ prevista la pubblicazione per i primi dieci racconti e per quelli segnalati dalla giuria e premi per i primi tre classificati.

17. Segreteria del concorso: giallofiorentino@gmail.com

Oltre 3 milioni per Rocco Schiavone. Finite le riprese de La porta rossa 2

E’ arrivato l’autunno, ormai da più di un mese, e con lui anche la nuova stagione delle fiction televisive. Grandi fiction, direi. Una tra le più attese è quella di Rocco Schiavone su Rai Due il mercoledì in prima serata. La serie, come molti sanno, è tratta dai libri di Antonio Manzini che cura anche la sceneggiatura. La prima puntata della seconda serie di Rocco Schiavone (interpretato da Marco Giallini) è andata in onda mercoledì scorso 17 ottobre ed è stato subito successo di ascolti. La fiction è stata vista, secondo i dati Auditel, da oltre 3 milioni di persone, ottenendo uno share del 13,9%.

E se una fiction va in onda, un’altra (anche questa molto attesa) ha concluso le riprese. Si tratta de La porta rossa 2, scritta da Lucarelli e con Lino Guanciale. La conclusione delle riprese a Trieste, avvenuta alcuni giorni fa, è stata mostrata a “fedeli” spettatori e fan dell’attore abruzzese, attraverso i social. Come ha lasciato intuire Guanciale non ci dovrebbe essere una terza serie.

Dieci piccoli racconti veloci. I vincitori del 4° concorso Giallo Fiorentino dedicato a Luca Bandini

Si è tenuta sabato 20 ottobre alla Libreria Rinascita di Sesto Fiorentino la premiazione della quarta edizione del concorso letterario “Giallofiorentino dedicato a Luca Bandini” promosso dal Club del Giallo con il patrocinio del Comune di Sesto Fiorentino.

Come ogni anno, la premiazione del concorso ha rivelato solo al momento la posizione dei 10 selezionati.

La premiazione è stata aperta dall’intervento della presidente onoraria del concorso Sonia Scartabelli, mentre la presidente del Club del Giallo Sandra Nistri ha coordinato gli interventi e presentato i vincitori e il presidente della giuria Riccardo Parigi ha commentato i racconti vincitori. Prima della rivelazione del nome dei premiati è intervenuto il sindaco di Sesto Fiorentino Lorenzo Falchi, presente l’assessore Massimiliano Kalmeta. Presente uno dei componenti della giuria Simone Bolognesi.

In questa edizione ci sono stati due vincitori pari merito: Barbara Carraresi con “Frate per caso” e Paolo Dapporto “I’Fiamma”, terzo classificato Antonio Di Carlo “Car.A”, quarto classificato Davide Savorelli “Più veloce della luce”, quinto classificato con due pari merito Anna Cecioni “Ma ti xé fusià? e Fabrizio De Sanctis “Questione di tempo”, settimo classificato Andrea Carraresi “Per amore di Rebecca”, ottavo Jacopo Chiostri con “Un cadavere nel bagagliaio”, nono Andrea Beretta “Il Conte” e decimo Paolo Caioli con “Spazio fratto tempo”.

L’incipit dei due racconti vincitori sono stati letti da Elena Andreini.

Ai primi due vincitori sono stati consegnati un gioiello ciascuno di Ornella Gioielli di Sesto Fiorentino, il terzo classificato ha ottenuto un buono acquisto da 50 euro in prodotti di bellezza della Farmacia Ragionieri di Sesto Fiorentino. Tutti i 10 autori sono stati premiati con un attestato di partecipazione e due libri contenenti i racconti selezionati del concorso.

Il libro è stato edito da Apice Libri di Sesto Fiorenti con il titolo “Dieci piccoli casi veloci” in vendita in libreria e online.

Durante la premiazione è stato presentato il quinto concorso letterario “Giallofiorentino dedicato a Luca Bandini” con alcune novità rispetto agli anni passati.

Foto di Laura

 

Sulla scena del crimine alla biblioteca con Antonio Fusco

C’eravamo lasciati a maggio scorso con la Scena del crimine allestita alla biblioteca CiviCa di Calenzano  dove la Polizia scientifica, insieme al presidente dell’Avis di Sesto Fiorentino e Calenzano Luca Gorrone organizzatore dell’evento con il Club del Giallo, aveva coinvolto i presenti in un sorta di “gioco” alla ricerca delle prove di un “delitto” immaginario. I tecnici della Scientifica avevano redatto il verbale e ora lo mostreranno a tutti per continuare le indagini di quel “fattaccio”. La Scena del crimine tornerà alla biblioteca di Calenzano il 18 ottobre alle 21 questa volta per far conoscere l’attività degli investigatori. Anche in questo caso il pubblico sarà coinvolto e il divertimento è assicurato. A raccontare il lavore degli investigatori sarà, insieme a Gorrone, il dirigente della squadra mobile e scrittore Antonio Fusco. Non perdete questa occasione…

Questi “bastardi” convincono. Su RaiPlay la prima puntata della seconda serie

Questi “bastardi” convincono. La nuova serie dei Bastardi di Pizzofalcone convince e piace. La fiction tratta dalle opere di Maurizio de Giovanni, con la prima serie andata in onda un paio di anni fa non aveva avuto la stessa grinta dei romanzi, la seconda serie che andrà in onda dall’8 ottobre alle 21.30 su RaiUno, ma che ora è possibile vedere la prima puntata su Rai Play ha cambiato rotta e convince, piace, è aderente ai libri dello scrittore napoletano. Come aveva annunciato lo stesso de Giovanni alla sceneggiatura ha partecipato anche lui insieme ad un gruppo di altri sceneggiatori e questo di vede, così come si nota un cambiamento nella regia che migliora di molto la serie. E a dirla tutta, anche gli attori hanno acquistato più “sicurezza”, sono più sciolti e rendono meglio l’idea della squadra proprio come lo sono nei libri. La prima puntata è Cuccioli e ha lo stesso titolo del libro dal quale è tratta. Insomma questa volta i “bastard” convincono.

Firenze Libro Aperto. A confronto Dazieri, Gimenez-Bartlett, Biondillo e Vichi

Dalle nuove frontiere del noir italiano agli stili di scrittura, le scelte e le modalità nel raccontare storie, dalle figure che stanno scomparendo come gli editor al rapporto con i lettori: sono stati questi alcuni temi affrontati questa mattina, 30 settembre, da quattro scrittori a Firenze Libro Aperto nel corso dell’incontro dal titolo “Profondo noir”. A confronto Sandrone Dazieri, Alicia Gimenez Bartlett, Gianni Biondillo e Marco Vichi per parlare del rapporto tra scrittore e lettore, tra autore ed editore. Ognuno di loro ha raccontato ad un pubblico attento e divertito i momenti durante la giornata dedicati alla scrittura: dalla mattina al pomeriggio per Dazieri e Bartlett, così come per Biondillo che ha detto di “soffrire” durante la scrittura e temere la pagina bianca, oppure di scrivere la notte come ha raccontato Vichi affermando di voler riconquistare la propria vita sociale e di modificare il proprio orario di lavoro dalla notte al pomeriggio. Tutti e quattro, invece, si sono travati d’accordo sulla mancanza di editor, una figura, è stato detto importante per l’aiuto concreto allo scrittore, oggi scomparsa.